logo san paolo
giovedì 21 marzo 2019
 
 

294 posti per insegnanti all’estero

27/12/2011  C’è tempo fino al 20 gennaio per presentare la domanda

C’è tempo fino al 20 gennaio per presentare la domanda per insegnare italiano all’estero. Studenti e laureati, infatti, hanno l’opportunità di trascorrere un periodo in un Paese straniero come assistenti di lingua italiana in scuole e università. Il bando pubblicato dalla Direzione Affari internazionali del Ministero dell’Istruzione prevede 294 posti disponibili: 180 in Francia, 30 in Spagna così come in Germania e Austria, 15 nel Regno Unito, 6 in Irlanda e 3 in Belgio, nella zona di lingua francese.

Possono partecipare al concorso solo gli iscritti e i laureati a specifici corsi di laurea (LM-14;  16/S; 40/S; LM-15; 15/S; LM-36; 41/S; LM-37; 42/S; LM-38; 43/S; LM-39; 44/S; LM-78; 17/S; 18/S; 96/S; LM-84; 93/S; 94/S; 97/S; 98/S; LM-94; 104/S; 39/S) o gli iscritti a un dottorato di ricerca, master o scuola di specializzazione in lingue straniere o letteratura italiana. Sono ammessi anche laureati del vecchio ordinamento, iscritti non prima dell’anno accademico 2005-2006. Per poter presentare la domanda è necessario aver sostenuto durante il corso di studi almeno due esami di lingua e letteratura straniere e due di lingua o letteratura italiana e non avere più di 30 anni.

La graduatoria viene stilata tenendo conto del voto di laurea, la somma dei voti riportati negli esami specifici e i crediti maturati esclusivamente durante il corso di laurea specialistica o magistrale. Si aggiunge un punteggio di merito in base al curriculum. I candidati selezionati vengono assegnati al Paese prescelto, ma non necessariamente a un istituto della città indicata. In ogni caso viaggio e alloggio sono a carico dell’assistente. Lo stipendio mensile varia in base al Paese e va dagli 830 ai 1020 euro netti per 12 ore di lavoro settimanale.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo