logo san paolo
venerdì 13 dicembre 2019
 
dossier
 

3.967

28/07/2013  È il numero di persone giustiziate nel 2012, secondo il Rapporto 2013 di “Nessuno tocchi Caino”. Sempre troppe, ma meno dell’anno scorso. Cala anche il numero di Stati che la applicano.

Cina, Iran e Iraq. Sono questi i Paesi dove il boia non resta mai inattivo e la pena di morte viene applicata in modo sistematico. La denuncia arriva dal Rapporto 2013 di “Nessuno Tocchi Caino”, l'associazione nata nel 1993 e impegnata per l'abolizione della pena capitale.

Tuttavia ci sono segnali positivi, infatti il Rapporto sostiene che «l'evoluzione positiva verso l'abolizione della pena di morte in atto nel mondo da oltre quindici anni, si è confermata nel 2012 e nei primi sei mesi del 2013».

Di fronte a 40 Paesi che mantengono la pena di morte (33 dei quali dittatoriali, autoritari o illiberali), sono 158 i Paesi che hanno deciso di abolirla per legge o in pratica. Di questi, i Paesi totalmente abolizionisti sono 100.

Nel 2012 sono 22 i Paesi che hanno fatto ricorso alle esecuzioni capitali, per un totale di almeno 3.967 persone giustiziate (erano state oltre 5.000 l'anno precedente). Le esecuzioni sono riprese in alcuni Paesi che le avevano sospese (come il Giappone, l'India e l'Indonesia). «Questi passi indietro  sono un segnale preoccupante, significa che i diritti non sono mai acquisiti una volta per sempre», commenta Emma Bonino, ministra degli Esteri.

La ministra ha sottolineato i progressi rilevati in Cina. Da sola la Cina ha effettuato il 76% delle esecuzioni del 2012, tuttavia, rispetto al passato, c'è una significativa riduzione delle condanne a morte eseguite. «Dalla Cina», dice Bonino, «ora abbiamo più informazione e trasparenza, inoltre ogni condanna a morte deve essere valutata dalla Corte Suprema del Popolo».

Negli Stati Uniti le esecuzioni sono state 43, lo stesso numero del 2011, ma sono state effettuate in un numero minore di Stati. In Europa l'unico Stato che applica la pena capitale è la Bielorussia (nel 2012 tre uomini sono stati giustiziati per omicidio).

Il Rapporto 2013 di Nessuno Tocchi Caino è dedicato a Martin O' Malley, Governatore del Maryland, che il 2 maggio scorso ha abolito la pena di morte, diventando il sesto Stato americano in sei anni ad abrogarla.

Multimedia
La battaglia di Helen contro il boia
Correlati
I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 88,40 € 52,80 - 40%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%