logo san paolo
mercoledì 29 gennaio 2020
 
vetrina onlus
 

La scelta d’amore di Paola avrà “migliaia di eredi”

27/12/2019  La leucemia fulminante che ha ucciso mio figlio oggi è curabile. La ricerca nel campo ematologico negli ultimi anni ha fatto passi da gigante, è per questo che ho deciso di fare un lascito testamentario in favore dell'AIL, perché i sogni di tanti ragazzi come Federico possano non essere mai più spezzati.

Ail

Mi chiamo Paola Cesaroni e 10 anni fa ho perso mio figlio a causa di una leucemia mieloide acuta. Federico fu ricoverato di urgenza e, per 4 interminabili giorni, i medici tentarono l’impossibile per salvarlo… senza riuscirci.

Mio figlio aveva un sogno da realizzare: diventare tennista professionista. Prima che la malattia spezzasse quel sogno, e la sua vita, era già riuscito ad entrare nella Top 100 della classifica mondiale.

Perdere Federico ha stravolto la mia esistenza e quella di tutta la mia famiglia.

Da subito, però, abbiamo cercato di fare qualcosa di concreto affinché tutto quello che Federico era riuscito a costruire in quei suoi 28 anni non venisse dimenticato. Qualcosa che servisse anche agli altri ragazzi malati come lui, così da avere la possibilità di portare avanti i loro sogni e di poter avere un futuro per vederli realizzati.

AIL è entrata così nella mia vita ed oggi sono fondatrice e consigliere della Sezione provinciale AIL di Arezzo, che porta il nome di Federico, e sono impegnata nelle diverse attività della nostra sede.

La storia di mio figlio mi ha insegnato che la vita può cambiare da un momento all’altro, in un giorno o in 4, senza mandare alcun preavviso. Per questo ho deciso di lasciare, anche ora che sono ancora giovane e nel pieno delle mie facoltà, una piccola parte dei miei beni all’AIL attraverso il testamento solidale.

Un gesto semplice ma che racchiude in sé forza e speranza e la consapevolezza che il mio impegno può trasformarsi in aiuto concreto per i pazienti colpiti dai tumori del sangue.

Anche il poco, dato da tanti, può fare molto.

Paola ha scelto di indicare AIL nel suo testamento perché l’Associazione da 50 anni è al fianco dei pazienti ematologici, finanziando la ricerca scientifica, sostenendo i reparti di Ematologia, permettendo ai pazienti di essere curati a domicilio o ospitati gratuitamente nelle Case Alloggio durante la terapia.

Il lascito solidale è un atto di amore semplice e alla portata di tutti, che può contribuire a cambiare la vita di chi lotta contro i tumori del sangue. Scrivere un testamento solidale e decidere di donare una parte, anche piccola, dei propri beni può davvero fare la differenza.

È possibile lasciare con un testamento una somma di denaro, beni mobili e immobili o l'intero patrimonio oppure stipulare una polizza vita indicando l’AIL come beneficiaria, o infine destinare il TFR. Fare un lascito solidale in favore di AIL ti permetterà di avere migliaia di eredi: i nostri pazienti.

INFORMAZIONI UTILI

Per avere ulteriori informazioni con la massima riservatezza su come fare un lascito ad AIL, contatta Monica Ramazzotti, la Responsabile Lasciti AIL, chiamandola allo 06.70386019 oppure scrivi un'email a lasciti@ail.it
Visita lasciti.ail.it

VUOI SAPERNE DI PIÙ SUI LASCITI TESTAMENTARI AIL?

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%