logo san paolo
martedì 18 febbraio 2020
 
Monsignor Bertolone
 

Catanzaro-Squillace: il mandato a 75 "ministri della consolazione"

13/02/2020  Si tratta di laici volenterosi e preparati. La comunità diocesana ha voluto così dimostrare la sua concreta vicinanza a chi soffre. Un'esperienza già avviata altrove in Italia, da Vicenza e Cremona a Modena e a Cosenza.

E’ la prima volta nella diocesi calabrese di Catanzaro Squillace. L’arcivescovo, monsignor Vincenzo Bertolone, ha voluto istituire “ministri della Consolazione”. E lo ha fatto proprio in occasione della Giornata Mondiale del Malato. Un sogno quello di monsignor Bertolone di istituire “in modo stabile e permanente” il ministero della consolazione. Un ministero da affidare a uomini e donne che “dimostrano di possedere il carisma della cura e dell’accompagnamento umano e spirituale dei sofferenti” d’accordo con i parroci o i cappellani delle case di riposo in cui dimorano malati della parrocchia e delle Istituzioni sanitarie e socio-sanitarie.

Ecco allora i primi 75 “ministri della Consolazione”  provenienti da parrocchie e da realtà associative che offriranno il loro impegno  e porteranno la loro  “testimonianza di speranza” a chi vive nella sofferenza.  La celebrazione, presieduta dal presule, si è svolta nella parrocchia “Santa Maria della Roccella” alla presenza del direttore dell’ufficio per la pastorale della salute della Conferenza Episcopale Calabra, don Antonio Martello e  del direttore dell’ufficio diocesano, don Domenico Concolino, che ha curato la formazione dei candidati. A loro mons. Bertolone ha chiesto di “mettersi in ascolto del territorio” parrocchiale e diocesano per “individuare le nuove emergenze e le nuove forme di sofferenza, creando una rete reale di volontariato nei principali luoghi della sofferenza” ed essere, quindi, “stimolo di crescita” e “organizzatori della speranza oltre che della carità”.

Il loro compito sarà quello di visitare i malati nei diversi contesti dove essi si trovano, “valorizzando la presenza come segno della vicinanza di Dio e della comunità a chi è nella sofferenza, tenendo presente che ognuno dei luoghi che ospitano gli ammalati è guidato da un insieme di valori che influisce sia sui malati e loro familiari che sul personale”.

Il principale compito è quello di aiutare il malato o l’anziano fragile, nel “pieno rispetto della sua visione della vita, a utilizzare le risorse spirituali e religiose per fare fronte positivamente alla malattia, alla disabilità o alla vecchiaia, sino a vedere in esse un’occasione di crescita umana e spirituale e di apostolato; tradurre lo stare insieme al malato anche con gesti concreti di aiuto (compere varie, disbrigo della corrispondenza, accompagnamento a visite mediche...); sostenere i familiari dei malati, aiutandoli a superare gli inevitabili momenti di scoraggiamento e di stanchezza; collaborare all’animazione e al coordinamento della pastorale della salute nella parrocchia e nelle Istituzioni sanitarie e socio-sanitarie, valorizzando le occasioni offerte dalle ricorrenze dell'anno liturgico (Avvento e Quaresima) e dai tempi dedicati all'attenzione degli infermi, come ad esempio la Giornata  Mondiale del Malato”, spiega monsignor Bertolone che evidenzia come la malattia, il dolore, la sofferenza rischiano di “chiudere la persona colpita e i suoi familiari in un isolamento dannoso”.

La comunità cristiana ha sempre “avvertito il desiderio e il dovere di tenere e tendere la mano a chi soffre. In questo filone di carità e di giustizia si inserisce l’opera di quei cristiani che a nome della propria comunità e in stretta collaborazione con il loro parroco vogliono svolgere un tale ministero di prossimità alla sofferenza”. L'esperienza della diocesi di Catazanro-Squillace segue e fa tesoro di alrtre iniziative analoghe già avviate in altre realtà ecclesiali italiane, da Vicenza e Cremona a Modena e a Cosenza. 

 

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%