logo san paolo
giovedì 04 giugno 2020
 
scuola
 

Compiti per le vacanze: i consigli di due maestre

22/06/2016  Compiti delle vacanze? Meglio ballare, guardare l'alba e il tramonto, raccogliere fiori e conchiglie. Ma anche aiutare in casa e parlare con i genitori o leggere un libro. L'estate secondo due insegnanti liguri è un momento di crescita che avviene facendo cose belle per sé e per gli altri.

Non è un'idea originale quella di suggerire agli studenti, soprattutto ai bambini delle elementari, come compiti per le vacanze attività che hanno ben poco a che vedere con lo studio vero e proprio ma molto con il benessere e il riposo. Un'dea che forse non tutti condividono ma che due maestre di Ferrada, sulle alture di Genova, hanno avuto il coraggio di scrivere "nero su bianco" consegnando ai propri fortunati alunni una lista di 30 punti con le istruzioni per imparare a diventare grandi.

Non solo consigli per divertimenti, ma anche inviti ad aiutare in casa
e a essere gentili con la mamma perché la vita è fatta, ci dicono le maestre, di diritti e doveri. E così tra i doveri le insegnanti indicano: aiutare in casa e spiegare perché si è arrabbiati, chiedere scusa quando si sbagli, preparare qualcosa di carino per una persona cui tieni o abbracciare almeno una volta al giorno i componenti della tua famiglia. Ma ritengono fondamentale anche salire sugli alberi, raccogliere fiori e conchiglie, ballare come matti da soli in cameretta, guardare albe e tramonti, guardare il cielo di notte e aspettare una stella cadente per esprimere un desiderio, o fare un pigiama party. 

I suggerimenti delle maestre sono un piccolo manuale per godersi la vita, almeno finchè si è bambini. Consigli utili per crescere in armonia forse più di una sequela di esercizi di matematica o di analisi grammaticale. Tenendo conto  che tra le indicazioni non ci sono solo esercizi di benessere per ragazzini ma anche quelle di leggere almeno un libro, scrivere una lettera o visitare un luogo mai visto. 

Sulla stessa lunghezza d'onda  Luciano Barone, il sindaco di Mamoiada (Nu) un paese in Sardegna, che alla fine della scuola ha reso nota la seguente ordinanza intitolata: «Le vacanze sono obbligatorie per tutti gli studenti», dove, in un testo diviso in 15 articoli e rivolto agli studenti di tutti gli ordini e grado, invita i ragazzi o del paese a non svolgere i compiti durante la pausa estiva: «meglio scrivere leggere, ballare fare lunghe passeggiate, vedere un film, scrutare l'alba».  

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%