logo san paolo
domenica 18 aprile 2021
 
Il personaggio
 
Benessere

Federica Fontana - «Soffro di raffreddori e dolori cervicali, ma supero tutto con un po’ di spirito...»

15/01/2016  Contro i tradizionali malesseri di stagione, la popolare showgirl utilizza solo rimedi naturali, per rafforzare le difese immunitarie. Sposata da otto anni e con due figli, la sua vera forza non è nella cura del corpo.

Cinque tipi di frutta e di verdura ogni giorno, due litri di acqua, 40 minuti di moto. E, per quello che è possibile («Secondo buon senso »), rimedi naturali contro le malattie. Per Federica Fontana, bella e grintosa showgirl italiana, la ricetta del benessere è semplice e accessibile a tutti. «Non amo le diete rigide o le regole troppo ferree», ci confida. «Per questo, preferisco seguire uno stile di vita corretto, ma non eccessivamente rigoroso. Perché poi, alla fine, quello che conta è il buon senso. E non solo a tavola». Tanto più in questo periodo: «Quando le temperature si abbassano», rivela, «soffro di raffreddamenti e cervicali, soprattutto a causa dell’umidità. Anche in questo caso, se posso non assumo farmaci. Ma non mi chiudo in un atteggiamento inflessibile e intransigente verso le medicine».

Mamma di due figli, un passato da modella e un presente che la impegna in mille progetti e iniziative (attualmente, conduce su Mtv 8 lo speciale Europa Lingue, il giovedì sera), Federica ha sempre amato lo sport. «Volley e basket», racconta, «ma soprattutto il tennis. Fino ai 18 anni giocavo assiduamente, ho vinto numerosi tornei al Tc Monza (città nella quale è nata e vissuta, ndr.)».

E anche adesso, nonostante i ritmi frenetici, all’attività fisica non rinuncia: «Sono molto curiosa e mi piace praticare nuove discipline, come squash e wakeboard (una sorta di sci d’acqua con la tavola). Amo il pilates e, in questo periodo, mi sto appassionando al piloxing, una sua “evoluzione”, con l’aggiunta di elementi di danza e di boxe. Ma, soprattutto, ho una passione per la corsa». E proprio questo interesse è nato, tre anni fa, il progetto RunFedeRun.com, un blog (che prende il nome dalla frase ripetuta dal Christian, il suo personal trainer, per spronarla) in cui Federica offre consigli per stare bene, per allenarsi e sentirsi meglio, con tante idee sugli esercizi da fare (addominali, glutei e braccia) e i piatti da cucinare per trovare energia e rimanere leggeri. «Christian mi ripeteva sempre: “Run, Fede, run”, cioè “Corri, Fede, corri”. Per me è stato un momento importante, in cui mi sono messa in gioco e sfidata. Allora, ho pensato di condividere la mia esperienza», rivela, «e quella del mio gruppo di amiche: invece di incontrarci per un aperitivo al bar, abbiamo scelto di vederci “di corsa”, nel vero senso della parola»!
Occhi azzurri, sorriso sbarazzino, se si mette in testa un obiettivo, lo raggiunge. «A correre si impara», dice, «con buona volontà, voglia e costanza. E poi, ovviamente, bisogna seguire degli esercizi propedeutici, per migliorare la tecnica. Insomma, non è facile, ma ormai mettere le scarpette ai piedi è una passione. Di cui non posso fare a meno».

E i risultati si vedono: a quasi 40 anni, la bionda presentatrice ha un fisico da ragazza. Nonostante due gravidanze. «Ho un rapporto sereno col mio corpo», ammette, «e poi lo sport attiva le endorfine, che aumentano il senso di felicità: quindi, allenarsi tre o quattro volte alla settimana è anche il segreto per essere contenti». Anche se, ovviamente, il fitness non è sufficiente, da solo, per sentirsi in forma. «L’alimentazione svolge un ruolo fondamentale», rimarca Federica, «e io ho un segreto».

Messe al bando le prescrizioni “da fame” e strizzando l’occhio alle mode del momento (senza, però, lasciarsi troppo irretire), Fede ha imparato a gestirsi e a seguire un’alimentazione che è più frutto del buon senso, che di principi scientifici. «La dieta mediterranea è la migliore», analizza, «ma poi ognuno deve personalizzarla in base al proprio fisico e alle proprie esigenze. Io mangio di tutto, tranne carne rossa. Però prediligo frutta e verdura, che consumo crude, in enormi e gustosi centrifugati. E per condire, utilizzo mandorle, noci e bacche di goji. Ovviamente, qualche piccola trasgressione me la concedo, soprattutto con i primi piatti, o con qualche dolce… Di cui, però, scelgo sempre una singola porzione, senza mai “stramangiare”. In questo modo, anche i piccoli peccati di gola sono permessi».

Insomma, la virtù è nel mezzo, come diceva il poeta Orazio: sani principi, ma con libertà. «Cerco di educare così anche i miei figli», aggiunge. «Sono esigente ma, ogni tanto, permetto loro piccole trasgressioni, come mangiare pasta al burro, cotoletta e pizza, di cui sono ghiotti come tutti i bambini, oppure patatine e bibite gassate quando partecipano alle feste dei loro compagni. Poi, però, nei pasti quotidiani propongo loro vellutate, minestre di orzo e di farro ». Una corretta educazione alimentare, senza però esagerare, e una vita sana: «Ho la fortuna di non avere grandi problemi fisici, né malattie croniche. Al massimo, mi becco un raffreddore ogni tanto. Come lo curo? Prima di tutto con i rimedi naturali, con la propoli e con tutto ciò che serve per fortificare le difese naturali. Ma non sono fanatica e, se poi non passa, ricorro alle medicine»!

Equilibrio e saggezza anche in questo ambito. «Non è facile fare la mamma », ammette ancora, «e io cerco di seguire i miei figli al meglio, essendo presente più che posso, con responsabilità, un po’ di rigore, ma anche con la giusta flessibilità». Perché essere genitore ti cambia la vita: «Non soltanto fisicamente. Il corpo è una molla: torna alla propria forma, dopo la gravidanza. Ma, quando hai dei figli, ti accorgi che nulla è più come prima. Io sono stata lontana dalla televisione per un bel po’ di tempo, anche perché Noè e Sofia sono nati a circa un anno di distanza l’uno dall’altra. Staccare dal lavoro diventa una indispensabile pausa di riflessione, durante la quale puoi riconsiderare te stessa, la tua vita». I valori veri, che poi coincidono con la famiglia, il marito – con il quale è sposata da otto anni («Un periodo lungo», ammette, «ma io sono cattolica e credo nel matrimonio») – e i figli, gli amici. «Per me», ci dice, «la dimensione spirituale è molto importante, provengo da una famiglia cattolica e trovo che la preghiera sia essenziale anche come opportunità di riflessione con se stessi».

Federica insegna, ovviamente, anche a Noè e a Sofia ad allenarsi: «Fare sport è fondamentale per imparare a vivere con gli altri: dà grandi soddisfazioni e spesso serve a superare i propri limiti». Lei ci è riuscita. Da una piccola città come Monza («In realtà, non è molto piccola», controbatte), di strada ne ha fatta. «Credo che crescere in luoghi poco caotici sia un grande vantaggio per i bambini. E per le mamme, dal momento che la mia sapeva sempre dove trovarmi, quando non ero a casa»! Che cosa le rimane della sua infanzia serena? «La capacità di saper trovare delle pause pur tra i mille impegni e la caparbietà di raggiungere gli obiettivi che mi prefiggo». Non soltanto sul piano fisico. «Perché l’importante, alla fine, è quello che abbiamo dentro di noi».

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%