logo san paolo
domenica 17 novembre 2019
 
The Donald Presidente
 

Il multimiliardario populista che ha vinto la corsa

08/11/2016  Il tycoon, giudicato “impresentabile”, evoca pericoli da Paese in guerra

Donald Trump, 70 anni compiuti a giugno, nato a New York, dove un lussuoso grattacielo sulla Quinta Strada porta il suo nome. Una capigliatura sospetta che da anni scatena comici televisivi e vignettisti. Tre matrimoni con donne belle e vistose, due divorzi, cinque figli. Imprenditore nel settore immobiliare (da noi si direbbe un palazzinaro) e televisivo. Una dichiarazione dei redditi lacunosa e sospetta. Anche se non diventa presidente, Trump il miracolo lo ha già fatto. In pochi mesi è riuscito a sbaragliare gli altri 16 candidati repubblicani che puntavano alla nomination. La sua, all’inizio della campagna, pareva solo un’azione di disturbo, il capriccio di un miliardario megalomane e guastafeste. Invece, uno alla volta, Trump ha fatto fuori gente del calibro di Jeb Bush (figlio e fratello di un presidente), governatori, senatori, ex governatori. Un ciclone. Trump in questi mesi ha parlato alla pancia dell’America, evocando pericoli, usando toni da Paese in guerra, sotto assedio. Nel mondo di Trump, che ha l’insulto facile, non ci sono sfumature. I musulmani? Tutti potenziali terroristi. Gli immigrati? Una minaccia da tenere fuori di casa con un muro al confine con il Messico da far pagare ai messicani. Putin? Un grande leader. Hillary? Una donna pessima. Obama? Un disastro e forse non è neppure un vero americano. Senza dimenticare quello che ha detto delle donne, come gli ha ricordato la stessa Hillary Clinton durante uno dei faccia a faccia televisivi delle scorse settimane. Se perde, molti repubblicani tireranno un sospiro di sollievo. Avranno il tempo per cercarsi un candidato decente da presentare fra quattro anni.

Multimedia
Da Washington a Parigi, il corteo globale delle donne contro Donald Trump
Correlati
I vostri commenti
16
scrivi

Stai visualizzando  dei 16 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 88,40 € 52,80 - 40%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%