logo san paolo
venerdì 23 aprile 2021
 
 

Il Papa: Pastori, non funzionari

21/04/2013  Papa Francesco ordina i primi dieci sacerdoti e li esorta alla misericordia.

Il Papa con uno dei sacerdoti ordinati stamattina (Reuters).
Il Papa con uno dei sacerdoti ordinati stamattina (Reuters).

«Siate pastori e non funzionari. Mediatori e non intermediari». Papa Francesco, nell’ordinare dieci nuovi sacerdoti della diocesi di Roma, ha ricordato loro che «la Parola di Dio non è proprietà vostra, è Parola di Dio e la Chiesa è la custode della Parola di Dio». Parlando a braccio il Papa, nell’omelia, ha invitato i nuovi sacerdoti a «dispensare a tutti quella parola di Dio che voi stessi avete ricevuto con gioia. Ricordate le vostre mamme, le vostre nonne, i vostri catechisti che vi hanno dato la Parola di Dio, la fede… il dono della fede. Leggete e meditate assiduamente la Parola del Signore per credere ciò che avete letto, insegnare ciò che avete appreso nella fede, vivere ciò che avete insegnato».


Francesco ha poi aggiunto: «Vi chiedo, in nome di Cristo e della Chiesa: per favore, non vi stancate di essere misericordiosi. Con l’olio santo darete sollievo agli infermi e anche agli anziani: non abbiate vergogna di avere tenerezza con gli anziani». E mentre, all’esterno, la gente continuava ad arrivare in piazza san Pietro e in via della Conciliazione per ascoltare il Regina Coeli, all’interno della Basilica, il Papa continuava a esortare i nuovi presbiteri: «Abbiate sempre davanti agli occhi l’esempio del Buon Pastore che non è venuto per essere servito ma per servire e per cercare di salvare ciò che era perduto». Affacciandosi dalla finestra del palazzo apostolico, il Papa ha invitato la folla a «pregare in particolare per i nuovi sacerdoti della diocesi di Roma che ho avuto la gioia di ordinare stamani». 

Spiegando la parabola del Buon Pastore il Papa ha anche sottolineato che «Il mistero della voce è suggestivo: fin dal grembo di nostra madre impariamo a riconoscere la sua voce e quella del papà; dal tono di una voce percepiamo l’amore o il disprezzo, l’affetto o la freddezza. La voce di Gesù è unica! Se impariamo a distinguerla, Egli ci guida sulla via della vita, una via che oltrepassa anche l’abisso della morte».Poi intesse un dialogo con la piazza chiedendo ai giovani se hanno mai sentito la voce di Gesù che li chiamava. «Non vi sento», ha continuato a ripetere finché i giovani non hanno urlato il loro «sì». E, al termine delle sue parole, sentendo levarsi il grido «Francesco, Francesco», ha concluso: «Vi ringrazio per il vostro saluto, ma salutate anche Gesù. Forza, insieme "Gesù, Gesù»

Dopo la preghiera del regina Coeli, papa Francesco ha poi rivolto la sua attenzione alla situazione preoccupante del Venezuela invitando a rifuggire da qualsiasi forma di violenza. Un pensiero anche ai terremotati della Cina e alla beatificazione di don Nicolò Rusca, «sacerdote valtellinese, parroco esemplare, ucciso nelle lotte politico-religiose che travagliarono l'Europa» tra il sedicesimo e il diciassettesimo secolo.

Infine ancora l'esortazione ai giovani: «La vita bisogna metterla in gioco per grandi ideali. Ricordate questo!».

I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%
    PAROLA E PREGHIERA
    € 33,60 € 33,50
    VITA PASTORALE
    € 29,00
    GAZZETTA D'ALBA
    € 62,40 € 53,90 - 14%