logo san paolo
domenica 17 novembre 2019
 
dossier
 

In Grecia la politica è un affare di famiglia

08/07/2019  Il vincitore delle elezioni anticipate, Kryakos Mitsotakis, leader di Nuova Democrazia, è figlio di un ex premier, fratello di una ex ministra ed ex sindaca di Atene, zio del nuovo sindaco della capitale. Altre dinastie sono quelle dei Karamanlis e dei Papandreou.

Nella vita politica della Grecia i figli ripercorrono le orme dei padri. Il vincitore delle elezioni anticipate di domenica 7 luglio e prossimo primo ministro si chiama Kryakos Mitsotakis. Il leader del partito moderato conservatore Nuova Democrazia, 51 anni, è figlio di Konstantinos Mitsotakis (morto nel 2017) che fu leader dello stesso partito e primo ministro della Grecia dall'11 aprile 1990 al 13 ottobre 1993. Ma nella famiglia Mitsotakis si è impegnata in politica anche Dora (cognome da sposata Bakoyannis), figlia di Konstantinos. Dora fu ministra della cultura fra il dicembre del 1992 e l’ottobre del 1993 nel governo guidato dal padre. In seguito, Dora è stata sindaca di Atene fra il 2003 e il 2006 (dovette gestire le Olimpiadi del 2004) e, fra il 2006 e il 2009, ministro degli esteri nel governo guidato da Kostas Karamanlis (a sua volta nipote di Kostantinos Karamanlis già primo ministro  e per due volte, non consecutive, presidente della Repubblica). Il figlio di Dora, Kostas Bakoyannis, 41 anni,  sta seguendo le orme della madre: il 2 giugno è stato eletto sindaco di Atene ed entrerà in carica dal 1° settembre.

Un’altra dinastia politica greca  è quella dei Papandreou. Il fondatore della dinastia è Georgios Papandreou (1888-1968), primo ministro greco in tre diversi periodi (1944-1945, 1963, 1964-1965), una specie di Andreotti greco capace di stare sulla scena politica per mezzo secolo. Suo figlio, Andreas Georgios (1919-1996), fu il fondatore del PASOK, il partito socialista greco. Papandreou ebbe una carriera politica fatta di trionfi, cadute e rivincite. Divenne primo ministro nel 1981, con  lo slogan Allagi (Il Cambio). Invischiato in uno scandalo finanziario, Papandreou perse le elezioni del 1989, ma fu ancora capace di vincere quelle del 1993, restando primo ministro fino al gennaio del 1996, pochi mesi prima della morte. Suo figlio George, nato nel 1952, entrò in Parlamento nel stesso anno in cui il padre divenne primo ministro per la prima volta, poi fu ministro dell’istruzione e degli affari religiosi in due governi guidati dal genitore. Due volte ministro degli esteri, George Papandreou è stato primo ministro fra l’ottobre del 2009 e il novembre del 2011. Fu lui a dover svelare che i bilanci economici inviati dai precedenti governi greci all'Unione europea erano stati falsificati, aprendo così la strada all’oneroso prestito di salvataggio per la Grecia.

Una curiosità. C’è una cosa che accomuna Kryakos Mitsotakis, Kostas  Bakoyannis, Andreas e George Papandreou: tutti e quattro hanno studiato ad Harvard, una delle università più prestigiose del mondo.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
CREDERE
€ 88,40 € 52,80 - 40%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%