logo san paolo
giovedì 26 novembre 2020
 
Questa sera
 

La notte spagnola di Placido Domingo

06/08/2019  Il celebre tenore torna a esibirsi a Roma alle Terme di Caracalla 29 anni dopo il concerto dei Tre Tenori con Pavarotti e Carreras

A distanza di 29 anni dalla memorabile serata del concerto dei “Tre Tenori”, Placido Domingo torna a cantare alle Terme di Caracalla per la stagione estiva del Teatro dell’Opera di Roma. Era il 7 luglio del 1990 quando Domingo si esibì insieme a Luciano Pavarotti e a José Carreras. Da quella sera Domingo è tornato alle Terme di Caracalla solo una volta, nel 2005, come direttore d’orchestra di Aida

La sera di mercoledì 7 agosto Domingo sarà protagonista  di un concerto intitolato Gala Plácido Domingo “Noche española”. Il celebre tenore si esibirà con canzoni spagnole e arie da famose zarzuelas, un genere di spettacolo tipico della tradizione spagnola. Parteciperanno al concerto anche il soprano Ana Maria Martinez e il tenore Arturo Chacòn Cruz. L’orchestra del Teatro dell’Opera di Roma sarà diretta da Jordi Bernàcer.

Domingo, arrivato a Roma da Verona dopo i festeggiamenti per i 50 anni del suo esordio all’Arena (“Dio mio, come passa il tempo”, sospira) spiega che la zarzuela “è sorella o cugina dell’opera, e un po’ si avvicina all’operetta. È un genere musicale che prevede anche i dialoghi, drammatico ma  non troppo, alla fine non muore nessuno”. Domingo ricorda che i suoi genitori erano cantanti di zarzuela. “È la prima musica che ho sentito, anche quando stavo nella pancia di mia mamma, che infatti si è esibita in palcoscenico fino a pochi giorni prima della mia nascita”.

Domingo ricorda con affetto il concerto del 1990 alle Terme di Caracalla. “Fu un gesto che facemmo per Carreras, che aveva appena superato la leucemia. Fu molto divertente la scelta del programma, fra noi non ci fu davvero nessuna rivalità. Fuori dal palcoscenico Luciano e José giocavano a poker, io guardavo, ma non giocavo. Di quei giorni ricordo anche le grandi mangiate che si facevano sempre insieme a Luciano”.

Domingo confida di essere particolarmente legato a due opere: Otello e Tosca. “Ho fatto 225 recite di entrambe le opere, una perfetta parità. Nella mia carriera ho interpretato 151 personaggi e ho sempre avuto la curiosità di trovare nuove parti”. Rispetto al passato, Domingo trova che oggi l’opera sia sempre più diffusa: “Una volta i grandi teatri erano solo nelle grandi capitali, oggi troviamo teatri anche in Mongolia e in Azerbaigian. L’opera sta crescendo in modo incredibile e di recente, a Madrid, ho visto un pubblico giovane”. Nelle parole di Domingo, 78 anni, tuttavia, non c’è nessuna nostalgia: “Non penso che i miei tempi fossero migliori, anche perché i miei tempi continuano”.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 0,00 - 14%