logo san paolo
domenica 05 aprile 2020
 
 

La priorità del Forum: riformare l'Isee

11/04/2013  Il Forum delle Associazioni familiari ha incontrato i parlamentari per la famiglia. L'occasione ha permesso di confrontarsi sulle priorità degli interventi destinati alle famiglie.

Nella serata di ieri il Forum delle associazioni familiari ha incontrato, in un clima cordiale e collaborativo, i 51 parlamentari che in campagna elettorale avevano aderito alla campagna "IO CORRO per la famiglia" proposta dal Forum. È stata l’occasione per un primo scambio di idee e per illustrare le priorità che le famiglie vorrebbero nell’agenda politica del Paese nei prossimi mesi.

Una di queste priorità riguarda l’Indicatore della situazione economica equivalente (ISEE), introdotto alla fine degli anni ‘90 e mai aggiornato alle mutate condizioni economico-sociali del paese. L’Isee da mesi è al centro di un lavoro di rielaborazione da parte dei ministeri interessati e della società civile.

«Siamo convinti al pari di altre parti sociali, come la Cisl, che rivisitare l’Isee per renderlo più adatto ad indicare la “ricchezza” di una famiglia o di un singolo, sia della massima urgenza» commenta Francesco Belletti, presidente del Forum. «Quindi non una riforma “quale che sia” ma una riforma che porti l’Italia ad un sistema di protezione sociale efficace, adeguato e in linea con i migliori sistemi europei. Per questo la società civile aveva bloccato il tentativo di approvazione di un testo di criticità nel pieno del caos pre elettorale.

«Per questo ci sorprende che proprio la CISL ora solleciti l’approvazione di quel testo» conclude Belletti. «Noi chiediamo invece che si riprenda il filo del confronto dove era stato interrotto e si arrivi ad un testo condiviso da portare in approvazione, nella logica dell’urgenza, nel giro di poche settimane».

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%