logo san paolo
domenica 25 ottobre 2020
 
politica
 

La Lega a Pontida, dal Carroccio alla ruspa

21/06/2015  Il mezzo meccanico diventa il simbolo di Pontida e allude a una macchina distruttrice che passa su tutto e concede poco a chi vuol costruire, in linea con una politica demagogica e antisistema. E Salvini annuncia: "Siamo pronti ad abbattere Renzi e a governare".

Con la solita malizia popolana i leader leghisti ogni tanto avvelenano la politica senza nemmeno assumersi la responsabilità di quello che hanno detto o fatto, sparandola grossa e poi minimizzando, dicendo e non dicendo, alludendo a un retropensiero fin troppo ovvio, vellicando la pancia del popolino e pensando di far fesso chi si indigna. Chi si ricorda i minacciosi trecentomila fucili bergamaschi evocati dall'Umberto Bossi, che era solo una battuta, o l'invenzione della milizia delle camicie verdi, poi derubricate a corpo di volontari di protezione civile dopo che la Procura veronese aveva dimostrato di prender la cosa sul serio? Per non andare al famoso cappio sventolato da un deputato in Parlamento nel 1992. In demagogia si fa così: si fa per scherzare, una battuta tira l'altra, tanto il messaggio ormai è passato. Anche oggi che la Lega ha messo i cingoli e la pala meccanica al Carroccio, trasformandolo in ruspa.

Ha un bel dire, Matteo Salvini, ormai "pronto a governare", che "la ruspa fa giustizia di tanti errori", che "la uso per Renzi non per qualcun altro", e anche "per far ripartire il lavoro". Tanto lo aveva detto chiaro e forte - non molti giorni fa -  che con i campi rom serve la ruspa, che significa sgomberare, radere a zero le loro case e baracche, buttarli in strada e sotto i ponti senza una soluzione di qualsiasi tipo a un problema complesso e umano. All'indomani delle elezioni regionali si era pure presentato con una maglietta che inneggia all'attrezzo meccanico. Un successo. A Pontida se ne sono viste di tutti i tipi: caterpillar con la benna inalberata sul pratone (dove una volta sorgeva la statua di Alberto Da Giussano), icone trademark sulle T-shirt, modellini-gadget alle bancarelle, persino sulle bandiere della Liga veneta come un pennacchio. 


In Italia non ci facciamo mancare nulla, abbiamo persino il partito delle ruspe, che politicamente si portano dietro un'immagine inequivocabile di macchina distruttrice che rade al suolo, schiaccia, priva, rottama, metafora di una politica antisistema che ha poco da proporre e molto su cui passar sopra: l'euro, le tasse, gli immigrati, perfino il Papa e naturalmente i rom. Questo amore per il mezzo cingolato fa davvero pensare ed è di antica data. Si erano messi a costruire una sorta di strampalata ruspa blindata persino quei mattocchi indipendentisti che volevano far insorgere il Veneto, finiti davanti ai magistrati. Con questa strana ebbrezza cingolata di ruspa e di governo si può passare disinvoltamente da un partito federalista a uno nazionalista. Il contrario di chi vorrebbe costruire, mattone su mattone, utilizzando pietre angolari.

I vostri commenti
13
scrivi

Stai visualizzando  dei 13 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%
    PAROLA E PREGHIERA
    € 33,60 € 33,50
    VITA PASTORALE
    € 29,00
    GAZZETTA D'ALBA
    € 62,40 € 0,00 - 14%