logo san paolo
lunedì 06 aprile 2020
 
 

Mamme e papà, non fate temi e compiti al posto dei figli

18/05/2018  Compiti a casa: una mamma si chiede se sia giusto dare sempre una mano, se ciò non rischi di limitare l'autostima dei figli e se sia corretto essere così presenti o non si dovrebbe piuttosto lasciarli da soli alla scrivania?

Cara professoressa, mia glia quest’anno frequenta la prima media e sta vivendo un anno abbastanza complicato. La scuola che ha scelto è severa, al pomeriggio i compiti sono tanti ed è costretta a rimanere sui libri per almeno un paio d’ore ogni giorno. Ho lasciato il lavoro all’arrivo della bambina, quindi mi sono sempre dedicata molto a lei, compiti compresi: ancora oggi la affianco aiutandola quotidianamente, le correggo gli errori e le spiego ciò che non ha ben capito. A volte mi domando se sia giusto darle sempre una mano, se ciò non rischia di limitare la sua autostima. Faccio bene, a essere così presente o dovrei invece lasciarla da sola alla scrivania?

ADELE

— Cara Adele, al di qua della cattedra capita abbastanza spesso di osservare quaderni ordinati e compiti sempre svolti al meglio in ragazzi che da soli in aula non sempre riescono a evitare le cancellature. Ma è soprattutto in temi, riassunti e tesine assegnati per casa che la penna di mamma e papà si esprime dando il meglio di sé: conquista buoni voti, ottiene grandi soddisfazioni. Ciò che empiricamente emerge viene confermato anche dai numeri: in una recente indagine condotta su oltre 27 mila genitori in 29 Paesi dalla Varkey Foundation, l’organizzazione internazionale no profit che ogni anno assegna il Global teacher prize al miglior insegnante del mondo, è emerso che padri e madri nostrane trascorrono una quantità maggiore di tempo in compagnia dei compiti dei figli rispetto alla media europea. In particolare dedica almeno sette ore alla settimana il 25% dei genitori del Belpaese, contro il 17 % degli spagnoli, il 14% dei tedeschi e l’11% di britannici e francesi. Sei quindi in buona compagnia. Fai bene però a domandarti quali siano le conseguenze di un atteggiamento di questo tipo, soprattutto se ciò limita o meno l’autostima di tua figlia. Se i buoni risultati arrivano sempre in seguito a un aiuto, non è forse logico pensare di non essere in grado di riuscire da soli, di aver sempre bisogno di un supporto per fare bene? Io andrei oltre e guarderei anche alle cause: perché è così difficile lasciare i ragazzi da soli alla scrivania? Nell’indagine appena citata riesce a farlo soltanto il 29% dei genitori italiani. Forse perché l’argomento più trattato nelle conversazioni tra mamme all’uscita da scuola è quali siano stati i voti dei ragazzi nei compiti in classe e nelle interrogazioni del giorno, con l’obiettivo di scovare chi abbia avuto il primato. Questo è il punto: il podio a ogni costo, l’errore vissuto come una sconfitta personale di grandi e piccoli, la delusione come nemico da sconfiggere. Non permettere ai ragazzi di sbagliare, però, è un grande rischio: si impedisce loro di diventare grandi.

I vostri commenti
3
scrivi

Stai visualizzando  dei 3 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%