logo san paolo
sabato 26 maggio 2018
 
Colloqui col Padre
 

Matrimonio, non si abbandona la nave

28/04/2016 

Pochi giorni fa, ho festeggiato il venticinquesimo anniversario di matrimonio con amici e parenti, e le confesso che la visione delle nozze proposta oggi, cioè al tempo di papa Francesco, è molto diversa da quella che mi ha insegnato il mio vecchio parroco. In questi venticinque anni abbiamo avuto le nostre diffiƒcoltà, sia personali sia come famiglia, ma non ho mai pensato di “abbandonare la nave” e rifarmi la vita con un’altra persona. Il matrimonio, come mi è stato insegnato, si basa sull’amore dei coniugi e sul dono del sacramento. Il Signore è fedele, e i coniugi devono ispirarsi a questa fedeltà di amore e di rispetto. Ho molti amici divorziati e risposati, e le assicuro che non è facile difendere le posizioni della Chiesa in certi contesti. Le attuali “aperture” altro non sono che concessioni e cedimenti; fanno sì che si perda il valore del matrimonio come sacramento.

LAMBERTO T.

Caro Lamberto, la dottrina della Chiesa non cambia col mutare dei tempi. E papa Francesco non ha invitato nessun coniuge ad “abbandonare la nave” del matrimonio e della famiglia. Chiede solo più misericordia e accoglienza verso chi, per le ragioni più diverse, ha il cuore ferito. Come potrà riscontrare dalla lettura della recente Esortazione Amoris laetitia.

Scopri Amoris Laetitia, l'esortazione del Papa in allegato con FC e su Edicolasanpaolo.it a soli 2,90 euro

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo