logo san paolo
domenica 25 ottobre 2020
 
Litigi in famiglia
 

«Mia madre dice delle parole terribili a mio padre e io non ne posso più»

25/06/2020 

Ho 21 anni e sono figlio unico. Non ce la faccio più a stare a casa mia, ma sto facendo l’università nella città dove abito e se me ne vado i miei mi tagliano i viveri. Le riporto alcune frasi della mamma a carico di papà: «Sei insopportabile, non mi ascolti mai, spero che tu muoia prima di me, non so perché non ho ancora divorziato, tutti non ti possono vedere». L’elenco potrebbe continuare. Il punto è che mamma è convinta che le dia ragione. Che fare?

ALESSANDRO

Hai fatto bene, caro Alessandro, a riportare le frasi materne a carico di tuo padre. Frasi che ti immobilizzano, che ti fanno venire voglia di fuga e nel contempo ti inchiodano a un vissuto familiare tossico, come a dire: non ti danno spazio di negoziazione. Ma permettimi di rivolgermi anzitutto ai genitori che mi leggono, perché spero che qualcuno di loro apra gli occhi sul baratro che crea quando al figlio parla male dell’altro genitore. Poniamo che tua madre abbia tutte le ragioni del mondo a biasimare tuo padre, ma quello che non può permettersi è di “parlar male” di colui che ti ha generato e che – per quanti torti abbia – lei vorrebbe annichilire con il suo disprezzo, tirandoti dalla sua parte. Un esempio? Ecco: «Tutti non ti possono sopportare». Chi è quel “tutti”? Tu e lei? Lei e la sua parentela? È vero, tua madre è una donna esasperata, ma non ha il diritto di distruggerti il padre! Ovviamente ciò vale anche se a parlare è un padre contro la madre! Ma perché questo denigrare un genitore è così sbagliato? Perché c’è un inganno radicale: tua madre sta parlando di suo marito che evidentemente l’ha delusa, che lei ha tentato di cambiare, ma non ci è riuscita! Prova a fare un piccolo esercizio: volgi le frasi di tua madre con un “mio marito” (invece che “tuo padre”) e permettile di sfogare tutta la sua rabbia e la sua delusione verso il suo partner. Non ti senti un po’ sollevato? Magari ti sei detto: «Ma io non c’entro!». Bravo. Da questo nuovo punto di vista puoi “negoziare” la tua uscita di casa, magari cercandoti un lavoretto poniamo serale, mentre continui l’università che ti piace. Ma ciò che qui vorrei sottolineare è la devastazione che si crea quando un genitore parla male dell’altro genitore!

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 0,00 - 14%