logo san paolo
martedì 26 gennaio 2021
 
dossier
 
Benessere

Problemi alle vene: vero e falso

30/08/2015  Sebbene le varici vengano considerate solamente un problema estetico, in realtà possono causare dolore e disagio fisico peggiorando nel tempo. Pur essendo una delle patologie più diff use, è spesso fonte di confusione ed errate convinzioni.

Vero  

Una postura scorretta favorisce lo sviluppo di un’insufficienza venosa. Un appoggio del piede non corretto, le alterazioni della colonna vertebrale e tutti i difetti posturali determinano una stasi venosa e, di conseguenza, il gonfi ore delle gambe.

Anche la stitichezza rappresenta un fattore di rischio. La costipazione e l’aumento della pressione all’interno dell’addome ostacolano la risalita del sangue dalla gambe verso il cuore. Per lo stesso motivo, è sconsigliabile l’abbigliamento che crea compressione addominale, come jeans molto stretti, pancere, calze autoreggenti...

I problemi alle vene possono coinvolgere anche altre parti del corpo, non solo le gambe. Le complicanze più pericolose sono la trombosi e, più raramente, l’embolia polmonare. In questi casi, oltre a essere interessate le vene degli arti inferiori, la problematica può estendersi alle vene degli arti superiori, alla vena cava inferiore e, quando una parte del trombo si frammenta, anche ai polmoni.

In aereo, è maggiore il rischio di trombosi. Il pericolo riguarda soprattutto chi soffre di trombofi liagenetica, una predisposizione ereditaria a formare coaguli di sangue. Nei viaggi superiori alle cinque ore, è opportuno indossare calze elastiche (collant per le donne, gambaletti per gli uomini) con una compressione pari a 18 mmHg (circa 140 denari). Altrettanto importante è muoversi un po’.

Falso

La terapia sclerosante può essere causa di arteriosclerosi. Vene e arterie sono circuiti circolatori separati e indipendenti. La scleroterapia, che viene eff ettuata sulle vene per occluderle, ha un effetto solamente in vicinanza della zona trattata e non ha nulla a che fare con l’arteriosclerosi, che invece rappresenta una degenerazione delle arterie. Se effettuata da esperti, la scleroterapia è assolutamente sicura: ogni giorno ne vengono eff ettuate milioni nel mondo, senza che vengano registrati incidenti.

Chi soffre di vene varicose non può donare il sangue. Non c’è nessun motivo documentato per non donare il sangue se si è affetti da insufficienza venosa.

Una volta curati, varici e capillari non tornano più. La malattia venosa è cronica: così come ci rechiamo dal dentista per una carie sapendo bene che vi faremo ritorno, lo stesso vale per le vene. Non esiste a oggi una soluzione che consenta di non avere più problemi in futuro, senza bisogno di sottoporsi a una “manutenzione ordinaria” negli anni successivi. Detto ciò, rinviare o evitare i trattamenti è un grave errore.

Accavallare le gambe causa le vene varicose. Le vene varicose sono sempre dovute a una predisposizione, ma è comunque consigliabile non restare seduti o in piedi per molto tempo. Eventualmente, tenere le gambe in posizione declive (allungate e leggermente sollevate) favorisce il ritorno venoso e dona una sensazione di leggerezza.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 78,00 € 57,80 - 26%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 53,90 - 14%