logo san paolo
sabato 20 luglio 2019
 
dossier
 

"Che tutti condannino questi atti disumani"

22/04/2019  Il Papa, nel Regina Coeli prega per le nuerosissime vittime dello Sri Lanka e chiede a tutti di condannare le stragi e di dare il loro aiuto

Esprime di nuovo tutto il suo dolore e la sua vicinanza spirituale alle vittime degli attacchi in Sri Lanka, alla Chiesa di Colombo, al cardinale e a tutti i fedeli e auspica che ciascuno faccia del suo meglio per offrire il suo aiuto e, soprattutto, che tutti condannino queste atrocità, questi atti disumani. Papa Francesco, dopo il Regina Coeli, va col pensiero e la preghiera alle vittime degli attentati del giorno di Pasqua e fa pregare tutta la piazza con una Ave Maria.

Prima aveva ricordato il senso della giornata di oggi, del lunedì dell’angelo, il giorno in cui Gesù si presenta alle donne che lo vedono, lo toccano. Gesù non è un fantasma, è vivo. Papa Francesco, nel Regina Coeli ricorda la resurrezione di Gesù, le parole degli angeli pronunciate davanti alla tomba vuota: «Perché cercate tra i morti colui che è vivo? Non è qui, è risorto». La resurrezione, ricorda Francesco, «costituisce l’avvenimento più sconvolgente della storia umana, che attesta la vittoria dell’Amore di Dio sul peccato e sulla morte e dona alla nostra speranza di vita un fondamento solido come la roccia. Ciò che umanamente era impensabile è avvenuto».

Nel «Lunedì “dell’Angelo”, la liturgia, con il Vangelo di Matteo, ci riporta vicino al sepolcro vuoto di Gesù. Le donne, piene di timore e di gioia, stanno partendo di corsa per andare a portare la notizia ai discepoli; e in quel momento Gesù si presenta davanti a loro». Esse «si avvicinarono, gli abbracciarono i piedi e lo adorarono». Francesco ricorda che  Lo hanno toccato, non era un fantasma, era Gesù, vivo. Gesù scaccia dai loro cuori la paura e le incoraggia ancora di più ad annunciare ai fratelli ciò che è accaduto. Tutti i Vangeli mettono in risalto il ruolo delle donne, Maria di Magdala e le altre, come prime testimoni della risurrezione».

I discepoli sono «chiusi nel cenacolo. Pietro e Giovanni, avvertiti dalla Maddalena, fanno solo una rapida sortita in cui constatano che la tomba è aperta e vuota. Ma sono le donne le prime a incontrare il Risorto e a portare l’annuncio che Egli è vivo».

Multimedia
Lo strazio dei familiari delle vittime durante i funerali
Correlati
I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%