logo san paolo
domenica 25 ottobre 2020
 
Previdenza
 

Tfr subito, il rischio di vivere da cicale

01/10/2014  Si discute la proposta di spalmare subito in busta paga parte del Trattamento di fine rapporto per rilanciare i consumi. Un rischio per una popolazione che invecchierebbe senza un gruzzolo per il futuro.

Meglio un uovo oggi o una gallina domani? A voler essere un po’ irriverenti, ma il Presidente del Consiglio lo è spesso, non se ne adonterà, si potrebbe riassumere così il nodo del Tfr in discussione al Governo.

 Il Presidente del Consiglio qualche giorno fa l’ha annunciato spalmato in busta paga (probabilmente solo in parte e a scelta del lavoratore) dal primo gennaio, il ministro dell’Economia Padoan ha un po' frenato: «Siamo solo alla discussione». In estrema sintesi la proposta è di anticipare, spalmata in busta paga, una parte del gruzzolo che il lavoratore riceve, come dice la sigla Tfr (trattamento di fine rapporto), quando il rapporto di lavoro si conclude.

La logica è simile a quella dei famosi “100 euro”: dare fiato ai consumatori potenziali per rilanciare rapidamente i consumi. L' idea preoccupa molto le piccole imprese, che dovrebbero mettere sul piatto liquidi, maledetti e subito, di cui faticano a disporre nell’immediato.

Ma c’è un altro problema, sociale, tutto nostro di popolazione destinata a invecchiare, e a contare in prospettiva, man mano che il tempo passa, su pensioni più magre e meno sicure. Per dirla brutalmente: su quali pensioni conteranno gli attuali quarantenni, assunti tardi se lo sono, con pochi contributi destinati a tornare in un calcolo contributivo? Non ci vuole fantasia per sapere che saranno anziani più poveri dei loro padri, per quanto già privilegiati rispetto ai trentenni precari. Anche per questo attualmente il gruzzoletto del Tfr contribuisce a rimpinguare la previdenza complementare.

E allora siamo sicuri che sia una buona idea varare un provvedimento che potrebbe incoraggiare i più garantiti a vivere da cicale oggi, spendendo subito parte del Tfr, per poi pentirsi un giorno, quando saranno più deboli e meno garantiti, di non averlo accantonato da buone formichine?

Vero è che ciascuno è responsabile di sé, ma chi governa una società che invecchia, senza un ricambio sufficiente di bambini che crescono e senza lavoro sufficiente a garantire i giovani, può guardare all’uovo oggi, e non porsi il problema del costo sociale che ne verrà se e quando troppi saranno senza gallina?

I vostri commenti
9
scrivi

Stai visualizzando  dei 9 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%
    PAROLA E PREGHIERA
    € 33,60 € 33,50
    VITA PASTORALE
    € 29,00
    GAZZETTA D'ALBA
    € 62,40 € 0,00 - 14%