logo san paolo
giovedì 22 agosto 2019
 
 

Tutti insieme per un futuro più pulito e sostenibile

01/08/2019  La nuova campagna di Eni con l’obiettivo della decarbonizzazione. Da anni la società si impegna in strategie e iniziative volte a ridurre le emissioni inquinanti. Fra i progetti avviati, la realizzazione del primo impianto ibrido al mondo che genera energia elettrica da quella solare e dal moto ondoso del mare

Ridurre le emissioni di anidride carbonica (CO2), continuando allo stesso tempo a garantire energia per lo sviluppo a una popolazione mondiale che cresce costantemente è la scommessa per il prossimo futuro lanciata da Eni attraverso la nuova campagna “Eni + 1”, con lo slogan “Insieme abbiamo un’altra energia”. L’azienda ha deciso di impegnarsi in una strategia articolata e profonda di decarbonizzazione. L’obiettivo finale è importante e impegnativo: raggiungere le zero emissioni nette nell’insieme dei processi operativi di produzione energetica entro il 2030. Ma per raggiungere l’obiettivo fissato c’è bisogno del coinvolgimento e dell’impegno di ogni singolo individuo, che può dare il proprio contributo, in modo consapevole, attraverso una serie di azioni virtuose quotidiane (e questo è il significato di “Eni + 1”).

La nuova campagna racconta le iniziative che la società sta mettendo in campo nell’ambito del suo programma di decarbonizzazione, accostando queste iniziative a gesti di responsabilità che se vengono compiuti dalla collettività possono contribuire concretamente a vincere la sfida proposta. Azioni semplici che riguardano la vita di ogni giorno, come riciclare la plastica, scegliere e privilegiare prodotti riciclabili, fare attenzione a non sprecare l’acqua, non usare l’auto per spostarsi all’interno della città.

Negli ultimi cinque anni Eni ha investito molto nello sviluppo energetico sostenibile, in particolare nella produzione di energia verde e nell’economia circolare, con la trasformazione di sostanze organiche e inorganiche, limitando gli sprechi e valorizzando i rifiuti. Nei prossimi quattro anni investirà più di 950 milioni di euro, più altri 220 milioni in ricerca e sviluppo, per puntare su soluzioni industriali circolari. Altre strategie messe in campo per la decarbonizzazione sono la crescita delle fonti low carbon, l’aumento delle fonti a zero emissioni, come l’energia solare, quella eolica e i sistemi ibridi. Nel campo della raffinazione, oltre a essere stata la prima compagnia al mondo ad avere convertito una raffineria tradizionale in bioraffineria, Eni è impegnata nel recupero di oli vegetali usati e di frittura per produrre “green diesel” per la mobilità sostenibile. L’azienda ha promosso inoltre iniziative di eco-design per sviluppare al massimo il riciclo dei prodotti.

Fra i progetti di sostenibilità avviati c’è quello che riguarda la produzione di energia da moto ondoso nel mare di Ravenna. Al largo della città romagnola, Eni ha installato il primo impianto ibrido al mondo di generazione di energia elettrica da solare e moto ondoso. Le onde rappresentano la più grande fonte di energia rinnovabile inutilizzata e non sfruttata a livello mondiale e che per il prossimo futuro, se ben sviluppata e gestita, potrà dare importanti risultati e concorrere alla decarbonizzazione.

Il progetto dell’Inertial sea wave energy converter (Iswec), l’unità di produzione pilota realizzata a Ravenna, è stato portato avanti con la collaborazione del Politecnico di Torino: rappresenta, dunque, un esempio virtuoso in Italia di integrazione fra impresa e mondo accademico.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
CREDERE
€ 78,00 € 52,80 - 32%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%