logo san paolo
lunedì 22 aprile 2019
 
Stasera in Tv
 

Tutto quello che c'è da sapere sulla Corrida, tra passato e presente

13/04/2018  Torna stasera su Rai Uno la storica trasmissione (ha compiuto 50 anni) condotta da Corrado, e in seguito da Gerry scotti e Flavio Insinna. Il nuovo presentatore è Carlo Conti, ma la formula rimane quella originaria, tra ironia e leggerezza

La valletta, Ludovica Caramis
La valletta, Ludovica Caramis

Proprio 50 anni fa, nel 1968, debuttava in radio (su Rai 2) la Corrida, da un’idea di Corrado Mantoni e suo Fratello Riccardo. Dopo 11 anni di trasmissioni nell’etere, la Corrida sbarcava in tv nel 1986 su Canale 5 sempre con Corrado come conduttore, fino al 1997 . In seguito  dal 2002 al 2009 con una formula un po’ diversa veniva condotta da Gerry Scotti, e una stagione da Flavio Insinna nel 2011. Stasera torna alla Rai, con la formula originaria e la conduzione di Carlo Conti, affiancato dalla valletta Ludovica Caramis, 27 anni, che ha già lavorato con Carlo Conti come professoressa all’Eredità dal 2011. L'accompagnamento musicale è live grazie al contributo dell'orchestra diretta dal maestro Pinuccio Pirazzoli. Il programma andrà in onda per sei puntate con 15 concorrenti per ogni puntata scelti da una ventaglio di ben 5.0000 candidati. Il meccanismo è rimasto identico: quando i cosiddetti  “dilettanti allo sbaraglio”, nella maggior parte dei casi cantanti,  (ma ci sono anche rapper, poeti, rumoristi, una signora che si esibirà da soprano). In percentuale si sono presentati più uomini che donne. Quando cominciano a esibirsi c’è un semaforo rosso, che poi diventa giallo e infine verde dando il via libera ai commenti del pubblico che se giudica negativamente la performance può esprimersi  con urla, fischi, campanacci, mestoli sulle pentole, sirene. Applausi invece se la giudica favorevolmente.
 

Corrado con il maestro Roberto Pregadio
Corrado con il maestro Roberto Pregadio

Tra le vallette del passato la più longeva è stata Antonella Elia, ma si sono avvicendate anche Miriana Trevisan e  Lorena Bianchetti.  Nella nuova edizione come in quella di Corrado a ogni puntata viene a scelta tra il pubblico una signora che farà da valletta, aiutando il presentatore, accompagnando l'entrata dei concorrenti e presentandoli. Inoltre vengono  scelte a caso alcune persone del pubblico che vengono portate in sala prove, in cui il coreografo del programma  insegna loro un balletto che viene presentato al termine di tutte le esibizioni.

Celebri i duetti di sguardi tra Corrado, seduto sullo sgabello, e il maestro Roberto Pregadio che dirigeva l’orchestra accompagnando esibizioni il più delle volte imbarazzanti e con effetti esilaranti.  Tra  i tanti concorrenti è rimasto celebre Leonardo Vitelli, l'uomo delle cosiddette "pernacchie ascellari": è stato il più longevo dei concorrenti di qualche edizione della Corrida di Corrado. Prima della sua esibizione, Corrado invitava il signor Vitelli a togliersi la giacca, che definiva come "custodia" dello strumento.

Sul numero di Famiglia Cristiana in edicola da giovedì 19 aprile trovate una lunga intervista a Carlo Conti che ci parla della trasmissione, della famiglia, della sua lunga carriera e della fede.

Multimedia
Campanacci e applausi alla Corrida
Correlati
I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo