logo san paolo
domenica 17 novembre 2019
 
Turismo & fede
 

Via Francigena, un anno record

12/12/2016  Nell'anno che volge al termine le presenze sono aumentate del 30 per cento. Fattori paesaggistici e artistici, unitamente al Giubileo, sono all'origine di questo boom. E l'anno prossimo potrebbe andare ancora meglio...

VIA FRANCIGENA: UN ANNO RECORD  La Via Francigena continua ad affascinare persone di tutto il mondo. Nel 2016, lungo l'antico percorso che portava i pellegrini a Roma, è stato registrato un incremento di "turisti" del 30 per cento. Persone che percorrono l'itinerario per intero o, più spesso, soltanto una parte. Ragioni di fede, amore per la natura e il trekking, la bellezza paesaggistica e artistica dei luoghi italiani interessati dall'antica via sono i fattori che hanno determinato questo boom di presenze: fattori ulteriormente esaltato dall'Anno Santo proclamato da papa Francesco.

“Lungo la Via Francigena le presenze sono aumentate del 30% in un anno con trend in crescita molto interessante soprattutto là dove vi sono stati investimenti in strutture ricettive e segnaletica.  Possiamo dire con sicurezza che i Cammini dell’Italia centromeridionale rappresenteranno le mete più ambite per il turismo in Italia. Nella sola Francigena Nord le presenze di camminatori hanno superato i 10.000 ma è probabile che sfugga a questa contabilità un gran numero di persone che non alloggiano negli ostelli ma in altro genere di strutture”.

Lo ha dichiarato Marco Aguiari , Presidente del Comitato della Francigena Sud. “L'80% dei camminatori sarebbero italiani; di questi solo il 60% conclude il proprio cammino a Roma – ha proseguito  Aguiari -  il che significa che almeno il 40% è composto da persone che ne percorrono solo alcuni tratti per il tempo massimo di una settimana e qui possono, a buon diritto, essere classificati nell'ambito dei turisti. Va anche detto che ben oltre il 50% dei camminatori è donna. Se questi numeri hanno la capacità di rappresentare una realtà allora è possibile capire cosa abbia determinato questo successo e se sia replicabile nell'Italia centromeridionale considerando le attrattive naturali e culturali che possono giocare un ruolo. 

VIA FRANCIGENA: LE ATTESE PER IL 2017

Limitandoci alla Via Francigena del Sud esiste un patrimonio di architetture religiose dal gotico cistercense dell'Abbazia di Fossanova, al Romanico più puro della cattedrale di Sessa Aurunca sino alla Cattedrale di Trani; per quanto riguarda il patrimonio archeologico possiamo considerare l'area della città romana di Minturnae, ma anche in questo caso è solo un esempio. L'enogastronomia rappresenta sicuramente un importante fattore d'attrazione, ma un tema di sicuro appeal è la propensione della gente ad accogliere chi cammina (o va in bicicletta) facendolo sentire sempre a casa. Va anche considerato che il clima consente anche un forte destagionalizzazione dei flussi turistici creando economia anche in aree altrimenti neglette. Con minimi interventi ben ragionati è possibile rendere i Cammini dell'Italia Centromeridionale un vero fenomeno turistico”.  

Ed attenzione perché l’Italia può ancora crescere con enormi vantaggi per l’economia nazionale.  “Il 2017 sarà l’anno del turismo ambientale. Nella sola Inghilterra ben 38 milioni di persone decideranno di fare turismo ambientale . Qualora l’Italia si organizzasse – ha dichiarato Stefano Spinetti, Presidente Nazionale delle Guide Ambientali Escursionistiche AIGAE -  con una grande politica di promozione del territorio, riusciremmo nel 2017 a registrare un aumento turistico di ben 3 milioni di persone dalla sola Inghilterra. Sarebbe un risultato importante per un’Italia che, all’indomani del terremoto, ha una notevole necessità di rilanciare l’immagine di alcune aree” .  

I vostri commenti
3
scrivi

Stai visualizzando  dei 3 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 88,40 € 52,80 - 40%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%