logo san paolo
mercoledì 29 gennaio 2020
 
royal family
 

William e Harry, storia di una fratellanza reale rovinata da Meghan

13/01/2020  Dopo la morte della madre Diana i due sono rimasti sempre uniti, con il primogenito a far da sostegno al secondo, decisamente più fragile. I guai sono cominciati quando la moglie di Harry ha preso il posto di quel fratello maggiore al quale ha fatto riferimento da quando è morta la mamma.

“The heir and the spare”. “L’erede e il suo sostituto”. Si dice, cosi’, scherzando, in tutte le famiglie inglesi dove c’e’ un figlio maggiore maschio, seguito a poca distanza da un fratello. E il riferimento a William e Harry e’ chiaro. Quello “spare”, pero’, non suona bene. Da’ l’idea di un pezzo di ricambio che non ha un ruolo preciso. Cosi’ e’ sempre stato il rapporto tra il secondo in linea al trono e il suo fratello. Il primo allevato, fino dall’inizio, per il trono, come la nonna Elisabetta e il padre Carlo. Il secondo in attesa, senza sapere bene che cosa ne sara’ di lui. Il primo piu’ sicuro, a volte capriccioso come viene descritto William da bambino. Il secondo piu’ sensibile, meno deciso.

L'associazione di beneficenza  per i problemi mentali “Heads together” e’ stata pensata dai due fratelli, insieme alla cognata Kate. William ha parlato del dolore di aver perso la mamma e di come abbia trovato difficile, da pilota di elicottero di soccorso, fare i conti con le tragedie di tante persone. “La sofferenza diventava parte di me e facevo fatica a separare il lavoro dalla vita famigliare”, ha detto. L’unico ad aver ammesso chiaramente di non farcela, pero’, e’ stato Harry. Gli attacchi di panico, rimasti dopo che era stato costretto a camminare, appena dodicenne, dietro la bara della mamma, sono toccati soltanto a lui. Lui solo e’ ricorso a psichiatri e psicologi. “La Regina e’ preoccupata per la sanita’ mentale di Harry”, hanno titolato i tabloid appena si e’ saputo della decisione del duca e della duchessa di Sussex di rinunciare ai loro ruoli pubblici.

Ed è cosi che il fratello maggiore e’ sempre stato molto protettivo del minore. Basta riguardarsi il filmato del matrimonio di Harry e Meghan per vedere quanto Harry fosse nervoso e come William lo rassicurasse, parlandogli quasi come quella mamma che hanno perso cosi presto. Anche se William era il leader e Harry il ribelle. William quello serio e Harry quello scherzoso. William quello che si assumeva gli impegni ufficiali a Londra e Harry quello che andava in Africa il legame tra i due è sempre stato fortissimo. Fino a che sulla scena è arrivata Meghan. I primi screzi sono stati tra lei e William e non tra Meghan e la famiglia reale. Perchè la moglie di Harry, per molti aspetti, ha preso il posto di quel fratello maggiore al quale Harry ha fatto riferimento da quando e’ morta la mamma Diana. Meghan cosi’ forte, cosi indipendente, cosi femminista, cosi dedita alle cause umanitarie. Una nuova Diana solo senza le insicurezze e il passato travagliato della moglie di Carlo.

In lei Harry ha ritrovato quella sicurezza che ha perduto dal 31 agosto 1997, quando la mamma lo ha lasciato ancora giovanissimo, appena alle soglie dell’adolescenza. Si sa che William per la cognata non ha mai avuto molta simpatia. Che ha consigliato al fratello di pensarci bene prima di sposarla. Sentiva che Meghan era troppo diversa per inserirsi bene a corte oppure era semplicemente geloso? Aveva paura che quel suo “spare”, sul quale aveva sempre potuto contare, rischiava di andarsene per sempre? Tensioni e dilemmi di ogni famiglia, dentro la quale si inseriscono altre famiglie. Nel caso degli Windsor amplificati dalle telecamere, dal fatto che ogni reale e’ una prima donna che vive del consenso del pubblico. Il rapporto tra i due fratelli ha retto l’arrivo di Kate ma non quello della cognata made in Usa.

Con la moglie di William Harry ha sempre avuto un ottimo rapporto e i tre vivevano, quasi insieme, a Kensington palace. Con Meghan le cose hanno funzionato all’inizio ma poi qualcosa si e’ rotto. Gli esperti di casa reale hanno scritto che, tra William e Kate, il leader è lui mentre tra Meghan e Harry a comandare e’ lei. I primi dissapori risalgono a un’apparizione pubblica dove le due coppie si sono contese le telecamere ma una ricerca da’ una serie infinita di titoli che parlano da soli. “William e’ arrabbiato con Meghan perche’ ha fatto una festa troppo costosa per riunire i suoi amici quando era in attesa”. “Harry ce l’ha con William perche’ non ha steso il tappeto rosso per il suo fidanzamento”. “Il duca e la duchessa di Sussex pubblicano foto del loro lavoro a protezione dell’ambiente in Africa proprio poche ore prima delle foto del principino Louis, figlio di Kate e William”.

Con Meghan Harry ha trovato la forza di scegliere una strada tutta sua, lontano da quell’ufficialita’ che eè sempre stata occupata da William. Lo “spare”, con la nascita dei tre figli, George, Charlotte e Louis, e’ diventato un pezzo di ricambio ancora piu’ inutile. Scendendo di importanza nella linea di successione al trono, negli incarichi che gli assegnava la Regina, nell’attenzione del pubblico. Oggi la coppia Meghan e Harry inaugura una nuova importante fase della monarchia. Quella nella quale i reali minori, quelli non direttamente in linea al trono, faranno una vita da normali cittadini, guadagnandosi uno stipendio, come capita nelle altre monarchie alleggerite del nord Europa.

E' un cambiamento che viene invocato da tempo, ancora piu’ urgente dopo la crisi provocata dal principe Andrea, che la Regina Elisabetta, probabilmente, non vede l’ora di implementare. E cosi’ lo “spare”, uscito dal suo ruolo di pezzo di ricambio rinnova la Corona e la modernizza. E si ritaglia un suo spazio lontano da corte e del fratello. Grazie a Meghan Harry e’ cresciuto. E ha deciso di mettere parecchi chilometri di distanza da William e da tanti ricordi famigliari cosi dolorosi. Silvia Guzzetti

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%