logo san paolo
martedì 16 luglio 2019
 
Autore

Visualizzazione dei contenuti di Alberto Chiara

Articolo

Bonaventura, il dottore serafico

15 luglio 2019

Francescano, mistico, filosofo e teologo. Entrò nell'Ordine dei Frati Minori di cui divenne minsitro generale per 17 anni, lasciando profonde tracce al punto da essere definito il secondo fondatore, dopo il "Poverello"  d'Assisi. Papa Ratzinger dedicò a lui un'intera udienza del mercoledì, il 3 marzo 2010. Tessendone le lodi.

Articolo

Da randagio e dissoluto a santo degli ammalati

14 luglio 2019

Nacque in Abruzzo il 25 maggio 1550. Prima di convertirsi e diventare un gigante della carità, visse anni inquieti. Fu soldato di ventura. E dedito al gioco. Poi, la conversione. Fondò l'Ordine dei chierici regolari ministri degli infermi, noti con un nome indissolubilmente legato al suo: i Camilliani. Morì il 14 luglio 1614.

Articolo

Zanotelli contro le nuove norme: «In piazza per gridare: vita»

13 luglio 2019

Padre Alex, missionario comboniano, già direttore di Nigrizia e a lungo attivo nello slum più degradato di Nairobi, aderisce alla mobilitazione indetta lunedì 15 luglio, alle 16, a Roma, davanti a Montecitorio. Obiettivo: richiamare i parlamentari a non convertire in legge il testo anti-migranti. «Nega compassione e misericordia. È in gioco il cuore del Vangelo». L'appello chiede preghiera, digiuno e, a chi conta, sia nella Chiesa che fuori, precise (e pubbliche) prese di posizione: «Restiamo umani, resistiamo».

Articolo

L'Aja decide a chi tocca giudicarli, l'ordinario vicino ai due marò

09 luglio 2019

«La giustizia sia rispettosa della verità e della dignità umana», ha detto monsignor Santo Marcianò. Il Tribunale arbitrale internazionale dell'Aja deve dirimere il contenzioso sorto tra Italia e India su chi deve giudicare i marò Massimiliano Latorre e Salvatore Girone accusati di aver ucciso due pescatori scambiati per pirati nel febbraio 2012

Articolo

Dall'incredulità alla fede

03 luglio 2019

E' noto per la celebre professione di scetticismo, poi trasformata esclamazione: «Mio Signore e mio Dio». Da quel momento diventò un testimone del Salvatore tutt'altro che tiepido. Ecco chi era

Articolo

Quasi 2 milioni di euro in medicine inviate in 7 aree di crisi

30 giugno 2019

Tra il maggio 2018 e il giugno 2019 sono partite dall’Italia 148.176 confezioni di medicinali, pari a un valore di 1.766.525 euro e a 16.588 chilogrammi di merce. Il materiale è stato donato a 24 strutture assistenziali-sanitarie di 7 Paesi: Afghanistan, Libano, Niger, Libia, Kosovo, Gibuti e Somalia. Le strutture curano circa 1.359.000 persone povere che i farmaci donati contribuiranno ad aiutare. L’operazione è il frutto di un accordo tra Banco Farmaceutico, Comando Operativo di vertice Interforze e Ordinariato Militare firmato il 10 maggio 2018.  

Articolo

Il patriarca di Venezia: «Serve Piano Marshall», Bari digiuna e prega

30 giugno 2019

Monsignor Francesco Moraglia interviene dopo la ventilata ipotesi di costruire barriere a Est per bloccare gli ingressi irregolari. Non occorrono muri, occorre semmai la politica e occorrono sforzi comuni nel mondo, a partire dall'Europa, sostiene il patriarca. A Bari, intanto, nella serata di lunedì 1 luglio, riflessione, silenzio, preghiera e condivisione a Largo Giannella, sul lungomare

Articolo

Pietro e Paolo? «Gesù non ci ha dato due testimoni dalla fedina pulita»

29 giugno 2019

«Entrambi erano di indole molto religiosa, ma fecero sbagli enormi», ha detto di loro Francesco celebrandone il ricordo e la festa solenne: «Non erano due testimoni integerrimi, dalla vita immacolata. ma due peccatori pentiti. Hanno compreso che la santità non sta nell’innalzarsi, ma nell'abbassarsi». Gesù, ha aggiunto inoltre Bergoglio, «non vuole reporter dello spirito, tanto meno cristiani da copertina o da statistiche. Egli cerca testimoni, che ogni giorno Gli dicono: “Signore, tu sei la mia vita”»

Articolo

San Massimo, Torino al tempo dei "barbari"

25 giugno 2019

Non si sa bene quando nacque (comunque dopo il 350 d. C.) né quando morì (si ipotizza il 423 d. C. ma forse visse più a lungo). Discepolo di sant'Ambrogio e di sant'Eusebio di Vercelli, fu il primo vescovo (almeno: il primo conosciuto) di Augusta Taurinorum. Scrisse molto. In un'omelia racconta la distruzione di Milano da parte di Attila.

Articolo

Giuseppe Cafasso, il prete della forca

23 giugno 2019

Seguì e confortò i carcerati nella Torino dell'Ottocento, accompagnando fin sotto il patibolo i condannati a morte. Ma soprattutto fu un sacerdote santo che formò molti altri sacerdoti santi, da san Giovanni Bosco al beato Francesco Faà di Bruno.

Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
CREDERE
€ 78,00 € 52,80 - 32%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%