logo san paolo
sabato 22 settembre 2018
 

Che si convertano i trafficanti di armi

«Esprimo la mia solidarietà al fratello Tawadros, a tutti i copti, e prego per tutti, vittime e feriti, e chiedo la conversione del cuore di chi semina violenza e morte e anche di coloro che fabbricano armi e ne fanno il traffico». Papa Francesco conclude l'angelus della domenica delle palme ricordando l'attentato di uesta mattina in Egitto. E affidando alle preghiere anche i morti dell'attentato terroristico di Stoccolma «come anche quanti sono ancora duramente provati dalla guerra, sciagura dell’umanità».

Intanto in piazza i giovani panamensi prendono il testimone dai coetanei polacchi mentre il Papa saluta «cordialmente tutti voi qui presenti, specialmente quanti hanno partecipato all’Incontro internazionale in vista dell’assemblea sinodale sui giovani, promosso dal Dicastero per i Laici, la Famiglia e la Vita in collaborazione con la Segreteria Generale del Sinodo dei Vescovi. Questo saluto si estende a tutti i giovani che oggi, intorno ai loro vescovi, celebrano la Giornata della Gioventù in ogni diocesi del mondo. È un’altra tappa del grande
pellegrinaggio, iniziato da san Giovanni Paolo II, che l’anno scorso ci ha radunati a Cracovia e che ci
convoca a Panamá per il gennaio 2019».


09 aprile 2017

Discussione collegata
 
Pubblicità
Edicola San Paolo