logo san paolo
giovedì 06 agosto 2020
 

FINITA L’ANDATA, È TEMPO DI BILANCI

Cristiano Ronaldo nel match con la Roma all'Olimpico (Ansa/Riccardo Antimiiani).
Cristiano Ronaldo nel match con la Roma all'Olimpico (Ansa/Riccardo Antimiiani).

La Juventus campione d’inverno favorita per lo scudetto, Milan e Napoli le delusioni maggiori, Cagliari, Verona e Parma le sorprese

 

Cara zia, eccoci giunti a metà del guado. Il campionato ha concluso il girone di andata e questa è l’occasione migliore per scattare una fotografia della Serie A e dei rapporti di forza tra le 20 squadre.

Juventus Regina d’Inverno, questo il primo e più evidente esito. Proprio all’ultima giornata i bianconeri hanno messo il collo davanti all’Inter grazie ai tre punti conquistati a Roma (a proposito, in bocca al lupo a Nicolò Zaniolo, gravemente infortunatosi: vogliamo rivederti in campo presto!) mentre i nerazzurri hanno strappato un faticoso pareggio con l’Atalanta, che da tempo non può più essere chiamata squadra sorpresa. Lo scudetto d’Inverno ha un valore puramente scaramantico: di solito, chi è in testa a metà campionato, è destinato a vincerlo a maggio e le poche eccezioni, almeno negli ultimi anni, non hanno riguardato la Juventus. Avversari avvisati, se superstiziosi.  

Il terzetto di vertice vede, oltre a Juve e Inter, la Lazio del capocannoniere Immobile, a quattro punti dai nerazzurri ma con una partita in meno. Da notare l’andamento nettamente contrastato dei biancocelesti, che hanno vinto le ultime 10 partite (30 punti su 30), confermando uno strepitoso stato di forma che invece è mancato nelle prime otto giornate (solo 12 punti su 24).

Dopo Atalanta e Roma, appaiate al quarto posto, il vuoto. Dal Cagliari a 29 punti alla Sampdoria a 19, una “tonnara” di mezza classifica con 11 squadre che possono potenzialmente puntare a un posto in Europa oppure temere di essere risucchiate nella lotta per non retrocedere. Tra queste, le grandi delusioni del girone d’andata, Milan e Napoli. Il titolo di squadra sorpresa è conteso invece da Cagliari, Verona e Parma, costantemente nella metà alta della classifica.

Cosa aspettarsi da qui al 24 maggio, ultima giornata di campionato? Molto dipenderà dalla variabile del calciomercato di gennaio, quando le società hanno modo di “aggiustare” situazioni critiche intervenendo sulla rosa con acquisti e cessioni. Da lì si può ripartire con nuova benzina nel motore. La ripresa delle coppe europee a febbraio, Champions ed Europa League, potrebbe distrarre qualche squadra coinvolta o condizionarne il rendimento. Sono fattori di incertezza in questi mesi che si preannunciano appassionanti e combattuti. Quel che è certo, ci vorranno altre 19 partite per capire chi è il migliore.


13 gennaio 2020

 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%