logo san paolo
mercoledì 11 dicembre 2019
 

Gaza e la leggenda delle "incursioni mirate"

Si possono fare tutti i ragionamenti politici che si vuole, "tifare" per Israele o per i palestinesi, distribuire meriti e colpe come ci pare. Una cosa, però, secondo me è impossibile: credere alla panzana delle "incursioni mirate", dei "bombardamenti chirurgici" e compagnia bella. Sarebbe più onesto e dignitoso, secondo me, dire: ha ragione Pinco Pallino e me ne frego se muoiono i civili.

Chi è stato nella Striscia di Gaza sa benissimo a che cosa mi riferisco. Chi non c'è mai stato, rifletta su qualche dato. Se vi dicessero che è possibile effettuare "bombardamenti mirati" sul centro di Palermo (densità: 4.225 abitanti per chilometro quadrato) o su quello di Torino (6.939 abitanti per kmq) colpendo solo obiettivi specifici, e che tutto quanto viene colpito al di fuori di quelli è per colpa di chi subisce i bombardamenti, ci credereste?

Se vi dicessero che "incursioni chirurgiche" possono essere lanciate dall'aria contro bersagli posti nel centro di Hong Kong (6.434 abitanti per kmq) o nel centro di Città del Messico (5.973 abitanti per kmq) senza versare una goccia di sangue innocente, ci credereste? 

Ovviamente no. E allora come possiamo crederci nel caso di Gaza, dove la densità della popolazione è di 5 mila persone per chilometro quadrato? E magari aggiungere, come fanno i più ipocriti, che i morti innocenti sono causati dalla pratica dei palestinesi di usare i civili come scudi umani? Ho la più totale disistima umana e politica di Hamas e dei suoi accoliti ma non per questo mi sento obbligato a credere alla propaganda di Israele.

Gli abitanti di Gaza, a differenza di quelli di Torino o di Hong Kong, non possono andare da nessuna parte. La Striscia è bloccata da due lati da Israele (a Nord e dal mare) e dal terzo lato dall'Egitto, che ha chiuso i tunnel. Così, quando arrivano le incursioni, chi non c'entra niente con Hamas non può andare da nessuna parte. Chiedere ai bambini ammazzati in spiaggia da una cannonata per credere. 

Inoltre: ma se Israele ha un controllo così profondo di tutto quanto avviene nella Striscia, al punto di telefonare sui cellulari di questo o di quello per avvertire del prossimo bombardamento, come mai non ha ancora catturato i due palestinesi, Marwan Kawasmeh e Amar Abu Ayash, che fin dal primo momento accusa di aver ucciso i tre studenti di Hebron? Perché per "non catturare" i due sospettati le forze di sicurezza di Israele hanno dovuto uccidere una dozzina di palestinesi in Cisgiordania, prima di quest'ultima guerra? E come fanno quelli di Hamas, chiusi dentro la Striscia, a procurarsi decine di migliaia di razzi sempre più potenti da lanciare contro le città di Israele e i loro inermi abitanti? Non sarebbe il caso di fare un colpo di telefono anche a loro, prima di ammazzare tanta gente che non c'entra?


Questi e altri temi di esteri anche su fulvioscaglione.com

19 luglio 2014

I vostri commenti
5
scrivi

Stai visualizzando  dei 5 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 88,40 € 52,80 - 40%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%