logo san paolo
sabato 15 agosto 2020
 
Il grande libro del Creato Aggiornamenti rss Gianfranco Ravasi
Cardinale arcivescovo e biblista

Il vecchio genitore

«I vecchi stanchi ch’hanno sé in odio e la soverchia vita». Terribile ma purtroppo vero questo verso della canzone Spirto gentil di Francesco Petrarca. Per molte famiglie uno dei doveri più gravosi è proprio l’accudire i genitori anziani. Nel nostro itinerario su famiglia e misericordia lo affrontiamo con la voce di un nonno biblico, Gesù ben Sira, detto comunemente “il Siracide”, che ci ha lasciato una vasta raccolta di pagine sapienziali tradotte da suo nipote dall’ebraico in greco.
Siamo attorno al 132 a.C. e in Egitto, ove si è stabilito, questo giovane inizia la sua impresa con una premessa: «Mio nonno Gesù, dopo essersi dedicato per tanto tempo alla lettura della Legge, dei Profeti e degli altri libri dei nostri padri, avendone conseguito una notevole competenza, si decise lui pure a scrivere qualcosa su ciò che riguarda la dottrina e la sapienza, perché gli amanti del sapere, assimilato anche questo, possano progredire sempre più nel vivere in maniera conforme alla Legge». Tra i tanti insegnamenti c’è anche quello, appunto, sui genitori anziani (3,1-16).
È un paragrafo a commento del quarto comandamento. Il frutto dell’onorare il padre e la madre è molteplice: si espiano i peccati, si è esauditi nelle preghiere rivolte a Dio, si avrà lunga vita, si otterrà la benedizione del Signore e persino il benessere. Ma la parte più intensa è riservata all’amore misericordioso che dev’essere testimoniato ai genitori vecchi e malati. Le parole, calorose, seguono due registri fondamentali.
Da una parte c’è l’impegno a curare il padre o la madre piombati nella terza età con tutte le conseguenze …fisiche e psichiche: «Figlio, soccorri tuo padre nella vecchiaia, non contristarlo durante la sua vita. Anche se perde il senno, sii misericordioso e non disprezzarlo mentre tu sei invece nel pieno del vigore » (3,12-13). Com’è evidente, si combatte un atteggiamento ai nostri giorni ancor più duro: considerare gli anziani un peso, uno scarto sociale da depositare in qualche ricovero, dimenticandoli là nella loro solitudine.
D’altra parte, si delinea con ampiezza la ricompensa divina per quest’opera buona che Dio non dimentica, anzi, segna a merito del fedele. Servendo il padre, «si otterrà il perdono dei peccati...; nel giorno della tua tribolazione Dio si ricorderà di te, i tuoi peccati si scioglieranno come brina al calore» (3,14-15). Il Siracide considera anche il caso contrario e la sua condanna è molto forte: «Chi abbandona il padre è come un bestemmiatore, chi insulta sua madre è maledetto dal Signore» (3,16).
È facile essere misericordiosi e generosi con chi si incontra di rado o è lontano. La vera cartina di tornasole dell’amore è la costanza nell’essere vicini a chi è sotto lo stesso tetto e svela tutte le miserie corporali e mentali. L’anziano, infatti, è spesso pedante e pesante; i vecchi si ripetono e i giovani non hanno niente da dire a loro, per cui la noia diventa l’atmosfera che avvolge le diverse generazioni. Proprio per questo è grande e persino eroica la fedeltà di tanti fi…gli che assistono con generosità e delicatezza i loro genitori malati e cadenti.


25 agosto 2016

I vostri commenti
6
scrivi

Stai visualizzando  dei 6 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%