logo san paolo
sabato 31 ottobre 2020
 

«Le immagini di Dio sono la fonte dei problemi nella Chiesa»

Caro direttore, penso che i molti problemi che travagliano la Chiesa oggi dipendano dalle immagini di Dio preminenti tra i fedeli. Sant’Ignazio di Antiochia, a chi gli chiedeva conto della sua fede, rispondeva: «Mostrami il tuo uomo e ti dirò qual è il tuo Dio!». In base alla raffigurazione di Dio emergono i tratti fondamentali della nostra umanità: le cose per noi essenziali, per quali ideali e valori lottiamo. A questo proposito, mi sembra che ci siano due orientamenti di fondo tra i credenti: quello del Dio giudice, geloso del suo popolo eletto, e quello del Dio misericordioso verso tutti. Nel primo caso la religione, pur dichiarandosi neotestamentaria, dà soverchia importanza ai suoi dogmi, alla tradizione, all’autorità dei pastori, ponendosi in condizioni di supremazia nei confronti delle altre religioni e dei cosiddetti “pagani”. Nel secondo orientamento, l’accento del messaggio di Gesù è posto sull’umanizzazione di Dio, denito come un Padre che ci libera dalla paura di un Dio lontano, inavvicinabile e inaccessibile. Il centro della predicazione, di questa visione, non è la redenzione dal peccato, bensì che Dio, essendo misericordia, ci perdona sempre. La buona notizia del Vangelo diventa l’invito a vivere, gioiosi e liberi, tutte le potenzialità umane. Come spiega bene padre Ermes Ronchi: «Non siamo al mondo per essere immacolati ma incamminati, non per essere perfetti ma fecondi». La religione, con i suoi precetti, templi e culti, che rischia, a volte, anziché di avvicinare a Dio di allontanare dagli uomini, passa decisamente in secondo piano. Credo che un chiarimento in merito sia molto importante.

LUIGI MAGNANI

Sicuramente l’immagine che abbiamo di Dio è fondamentale per la nostra vita di fede, per la nostra visione del mondo e per i rapporti con gli altri. I due orientamenti che tu identi„chi, caro Luigi, non sono di per sé in contraddizione: le leggi, i dogmi, la tradizione vanno intesi come mezzi utili per il nostro cammino di vita cristiana. Il problema sta nel ridurre la fede all’osservanza, alle regole, all’appartenenza, e nella paura di un Dio giudice, rigido e vendicativo. Dall’altra parte la fede non si può nemmeno intendere, e magari qualcuno lo pensa, come un “fare quel che si vuole” perché tanto Dio è buono e ci perdona. Torniamo allora al tema essenziale dell’immagine di Dio: la nostra dovrebbe essere quella che ci ha insegnato Gesù Cristo. Anzi, è lui la vera immagine divina. In lui, vero Dio e vero uomo, comprendiamo davvero chi è Dio e anche chi è l’uomo: Dio è amore e noi siamo veri uomini e donne quando ci amiamo gli uni gli altri. Dobbiamo perciò sempre tornare al Vangelo per purificare la nostra immagine di Dio e scegliere sempre il bene non per paura di un castigo, ma perché fissando lo sguardo su Gesù abbiamo scoperto dove si trova la pienezza della pace, della gioia, della felicità.


18 agosto 2020

 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%
PAROLA E PREGHIERA
€ 33,60 € 33,50
VITA PASTORALE
€ 29,00
GAZZETTA D'ALBA
€ 62,40 € 0,00 - 14%