logo san paolo
giovedì 20 settembre 2018
 
I consigli salute di BenEssere Aggiornamenti rss BenEssere / La salute con l'anima a cura di Giuseppe Altamore

Microchip nel cervello: il controllo della mente diventa una realtà

Tra realtà e fantascienza, la moderna tecnologia sembra non avere limiti, nemmeno etici. L’ultima novità consiste nell’idea di utilizzare microchip che possono leggere il cervello: l’ente di ricerca del dipartimento della Difesa degli Stati Uniti (Darpa) sta lavorando affinché i “neurograni”, minuscoli chip delle dimensioni di un granello di sale, possano essere impiantati a migliaia nella corteccia cerebrale e controllati da una rete wireless, come quella che usiamo in casa per collegarci a Internet. Il progetto si chiama Nesd (Neural engineering system design) e ha come obiettivo immediato quello di aiutare i militari con lesioni cerebrali a controllare vista e udito.

Dopo la chimera uomo-pecora per ottenere organi con cellule umane da trapiantare, ecco l’uomo-robot con una rete interna al corpo che permetterà di caricare e scaricare dati direttamente dalla corteccia cerebrale. Teoricamente sarà possibile il controllo della mente, per esempio inserendo veri e propri software per svolgere determinati compiti o per carpire i pensieri più reconditi. Arto Nurmikko, alla guida del gruppo di ricerca, spiega: «Stiamo sviluppando una microscopica rete wireless che ci consentirà di comunicare direttamente con i neuroni, a una scala che non è mai stata possibile prima d’ora». Il risultato verrà raggiunto impiantando decine di migliaia di microchip intorno alla corteccia cerebrale, che saranno controllati da un dispositivo elettronico collocato sottopelle. Insomma, la fantascienza diventa realtà, sperando che non diventi un incubo. Già oggi noi lasciamo preziose tracce dei nostri pensieri e dei nostri desideri navigando in Internet, informazioni che sono utilizzate per orientare i nostri bisogni e le nostre scelte. Figuriamoci che cosa potrà accadere accedendo direttamente alla nostra anima.


26 marzo 2018

I vostri commenti
0
scrivi
 
Pubblicità
Edicola San Paolo