logo san paolo
giovedì 20 settembre 2018
 
Chiesa e Fede Aggiornamenti rss
 
La Chiesa "vista da fuori"

Giornalista, 25 anni, su richiesta della Conferenza episcopale tedesca ha seguito per un anno il sacerdote accompagnandolo in tutte le attività. Il suo commento? «La Chiesa è ancora viva ma deve riuscire a parlare ai giovani»

Il teologo risponde

Un lettore ha un dubbio su un passo di Isaia: «Io faccio il bene e provoco la sciagura; io, il Signore, compio tutto questo». La risposta del teologo.

Ecumenismo

Durissime parole di Jorge Mario Bergoglio al termine del dialogo con i patriarchi. Francesco sottolinea che la guerra è figlia del potere e della miseria, dei tanti che si arricchiscono sulla pelle dei poveri e che tolgono la speranza a tanti bambini. E per la Terra Santa torna a parlare di due Stati per due popoli.

Ecumenismo

Il metropolita Nektarios, vicario del Patriarcato di Costantinopoli, è a Bari a rappresentare il patriarca greco di Gerusalemme, Theophilos III. E reincontra il vecchio amico Bergoglio, conosciuto in Argentina, a Cordoba

Ecumenismo

Papa Francesco è giunto sul palco allestito sul lungomare di Bari insieme con i 22 patriarchi delle chiese Mediorientali con un pulmino con le porte spalancate, a simboleggiare la volontà del dialogo contro chi persegue solo potere e ricchezza

Ecumenismo

La città attende la visita di Jorge Mario Bergoglio che sollecita una mobilitazione corale delle coscienze per la pace in Medio Oriente, dalla Siria alla Palestina, dallo Yemen all'Egitto.

Ecumenismo

In occasione della visita di oggi a Bari, dove papa Francesco incontra 22 patriarchi delle Chiese e capi delle comunità cristiane del Medio Oriente, parla il metropolita Emmanuel di Francia, volto e voce del Patriarcato di Costantinopoli e delle Chiese ortodosse presso l’Unione europea.

Colloqui col Padre

«Vengo disprezzata per avere al mio fianco un uomo sposato. Il nostro amore ha retto a tutto: alla distanza, alla ex moglie e alla sua bigotta famiglia. Ma mi sono molto allontanata da una Chiesa in cui non mi riconosco». Risponde don Antonio

Migranti

Messa a San Pietro cinque anni dopo la visita a Lampedusa: «L’unica risposta sensata è quella della solidarietà e della misericordia; una risposta che non fa troppi calcoli, ma esige un’equa divisione delle responsabilità, un’onesta e sincera valutazione delle alternative e una gestione oculata».

MIGRAZIONI

Venerdì 6 luglio, a San Pietro, Jorge Mario Bergoglio celebra una Messa per profughi e rifugiati, in occasione del quinto anniversario della sua visita a Lampedusa (8 luglio 2013), la prima da quando venne eletto Papa. Un evento che è possibile seguire in diretta sul nostro sito.

Il teologo risponde

Un lettore chiede un chiarimento sulla fede della Chiesa sostenuta da corpo e sangue di Cristo, due segni potentissimi. La risposta del teologo.

L’arcivescovo del capoluogo pugliese è pronto ad accogliere papa Francesco e gli altri leader cristiani per la giornata del 7...

#LaudatoSi18

Argentino, 31 anni, racconta a Credere cosa lo ha spinto a fondare il Movimento cattolico globale per il clima e cosa può fare ciascuno per rispettare  di più la natura

GIOVANI

Dal 5 al 10 agosto, da Brindisi ad Alessano e a Leuca: prima di recarsi a Roma, per il grande incontro con papa Francesco in vista del Sinodo, i ragazzi e le ragazze della Puglia cammineranno nel segno di quella "convivialità della differenze" che il vescovo di Molfetta predicò e visse in prima persona.

PRETI OPERAI

La morte di don Carlo Carlevaris, tra i primi sacerdoti in Italia a lavorare dentro gli stabilimenti (licenziato dalla Fiat, assunto da un'azienda metalmeccanica dell'indotto, sindacalista), riporta alla ribalta la scelta del Concilio nonché la ricchezza ecclesiale e sociale di Torino sotto la guida del cardinale Michele Pellegrino. 

Il teologo risponde

Secondo un lettore, un passo nel Siracide (30,17) sembrerebbe favorevole al suicidio. La risposta del teologo.

Pier Giorgio Frassati

Un cristiano tutto d'un pezzo, pronto a servire i poveri, impegnato in politica (fu fermamente antifascista); amava ridere e l'alpinismo: è stato indicato come modello per le nuove generazioni da papa Giovanni Paolo II. Una scelta confermata da papa Francesco.

L'incontro

Oggi Jorge Mario Bergoglio e i patriarchi delle Chiese orientali cattoliche e ortodosse pregano gli uni accanto agli altri sul lungomare. Poi un dialogo a porte chiuse per capire come proseguire il cammino in difesa delle popolazioni sofferenti della Siria, della Palestina, dello Yemen.

San Tommaso

E' noto per la celebre professione di scetticismo, poi trasformata esclamazione: «Mio Signore e mio Dio». Da quel momento diventò un testimone del Salvatore tutt'altro che tiepido. Ecco chi era

il papa

Francesco all’Angelus ricorda che «sulla strada del Signore sono ammessi tutti: nessuno deve sentirsi un intruso, un abusivo o un non avente diritto purché ci sentiamo bisognosi di guarigione». Poi lancia un duplice appello per l pace in Siria e in Nicaragua e chiede di pregare per il viaggio del 7 luglio a Bari per invocare la pace in Medio Oriente

Pubblicità
 
Multimedia
Edicola San Paolo