logo san paolo
lunedì 22 aprile 2019
 
Fotogallery

A Lampedusa una marcia per non dimenticare

03/10/2018Era il 3 ottobre 2013 quando morivano in mare 368 migranti. Pochi mesi prima Francesco in un’omelia pronunciata sull’isola, aveva invocato «perdono» e chiesto «la grazia di piangere». Aggiungendo nel suo mea culpa: «Viviamo nella globalizzazione dell'indifferenza e siamo tutti responsabili senza nome e senza volto. Ci siamo abituati alla sofferenza dell'altro». In quello stesso giorno, cinque anni dopo, questa mattina una marcia silenziosa ha attraverso l’isola, sotto il cielo plumbeo, per ricordare le vittime di quella strage. Uno striscione in prima fila recitava: “Proteggere le persone, non i confini” ; tra i tanti in cammino anche il sindaco di Lampedusa, Salvatore Martello, alcuni dei sopravvissuti oltre a studenti provenienti da diverse nazionalità.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Pubblicità
Edicola San Paolo