logo san paolo
domenica 22 luglio 2018
 
Fotogallery

Vatican Chapels, viaggio nei luoghi della spiritualità contemporanea

31/05/2018In una sorta di trittico, che include le precedenti esperienze delle Biennali d’Arte del 2013 e 2015, la Santa Sede partecipa quest’anno per la prima volta alla Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia, attraverso la realizzazione del Padiglione Vatican Chapels, nel bosco dell’Isola di San Giorgio Maggiore. Il progetto, ideato dal Professore Francesco Dal Co, prende le mosse da un modello preciso, la Cappella nel bosco costruita nel 1920 dal celebre architetto Gunnar Asplund nel Cimitero di Stoccolma, alla quale sarà dedicato uno spazio espositivo in apertura del percorso dove verranno e-sposti i disegni e il progetto originali.Il tema di una cappella come luogo di orientamento, incontro, mediazione e saluto - come la definì Asplund - è stato proposto a dieci architetti, invitati a ideare e costruire altrettante cappelle all’interno dell’area alberata all’estremità dell’isola di San Giorgio Maggiore. Si tratta dunque di un Padiglione composito e diffuso, percorribile a tappe in un itinerario che è anche pellegrinaggio spirituale. Gli architetti che hanno progettato le dieci cappelle e il padiglione espositivo che formeranno Vatican chapels sono: Andrew Berman (USA), Francesco Cellini (Italia), Javier Corvalàn (Paraguay), Eva Prats e Ricardo Flores (Spagna), Norman Foster (UK), Teronobu Fujimori (Giappone), Sean Godsell (Australia), Carla Juacaba (Brasile), Smiljan Radic (Cile), Eduardo Souto de Moura (Portogallo), mentre Francesco Magnani e Traudy Pelzel sono gli autori del padiglione che ospiterà la mostra dei disegni di Gunnar Asplund per la “Skogskapellet”, la “Cappella nel bosco” a Stoccolma.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Pubblicità
Edicola San Paolo