logo san paolo
mercoledì 20 marzo 2019
 

Fieno greco


Ricco di ferro, favorisce la lattazione ed è utile in caso e di anemia e convalescenza.

Fieno greco.
Fieno greco.

Nome botanico
Trigonella foenum graecum L.

Nome comune

Trigonella o Fieno greco, così detto perché nell’antichità si usava come alimento per il bestiame. Trigonella si riferisce alla forma triangolare dei semi.

Famiglia
Fabaceae.

Parti usate
Semi (da cui si ricava la farina) dal caratteristico odore pungente.

Descrizione
Originaria del Mediterraneo, dell’Africa del Nord e dell’Asia occidentale, questa pianta erbacea annua raggiunge i 50 centimetri. Cresce in ambienti costieri e submontani. Ha foglie simili al trifoglio, fiori gialli, e frutti leguminosi, lunghi, sottili, incurvati.

Componenti
Saponine steroidee (diosgenina), polisaccaridi mucillaginosi (galattomannano), trigonellina.

A che cosa serve
Ha molteplici utilizzi: è ipoglicemizzante e ipocolesterolemizzante (cioè abbassa il glucosio e il colesterolo); è un apprezzato ricostituente, un antianemico perché ricco di ferro, e un anabolizzante; è utile nelle cure delle magrezze di adulti e bambini per l’effetto delle saponine, che combattono le inappetenze e sostengono l’organismo in convalescenza; è galattogeno, favorisce cioè la lattazione nella puerpera. La sua azione antiulcerosa è utile per prevenire le lesioni provocate da farmaci. Protegge il fegato in caso di accumulo dei grassi nelle cellule epatiche. In fitocosmesi è presente in prodotti rassodanti, antismagliature, antirughe. Sconsigliato in concomitanza con i farmaci perché la sua azione antiulcerosa può rallentarne l’assorbimento. Non utilizzare in gravidanza perché aumenta la contrattilità uterina.

Curiosità: una spezia digestiva

 - 

Sotto forma di semi, tostati o ridotti in polvere, può essere ingerito da solo o mescolato alle pietanze, e stimola l’appetito oltre a proteggere la mucosa gastrica e favorire la digestione. È uno degli ingredienti del curry, insieme con le seguenti spezie: pepe nero, cumino, coriandolo, cannella, curcuma, chiodi di garofano, zenzero, noce moscata, peperoncino, zafferano, cardamomo.

Pubblicità
Edicola San Paolo