logo san paolo
giovedì 21 marzo 2019
 

Goji


Queste bacche rosse e dolci, originarie di Cina e Mongolia, sono ricche di vitamina C e flavonoidi

Goji
Goji

Nome botanico
Lycium barbarum L.

Nome comune
Goji, bacche di Goji, Licio.

Famiglia
Solanaceae.

Parti usate
Frutti.

Descrizione
Si tratta di un arbusto deciduo perenne, che può raggiungere i due-tre metri di altezza, con rami lunghi e foglie lanceolate; cresce nelle alte valli dell’Himalaya, in Mongolia e nelle province cinesi del Ningxia e dello Xinjiang. I piccoli fi ori viola sono di forma tubulare campanulata. Il frutto è una bacca dolce, di colore rosso-arancio, che viene raccolta in estate o autunno e viene messa a essiccare al sole fi nché la buccia diventa rugosa, ma la polpa rimane morbida.

Componenti
Polisaccaridi, carotenoidi, fl avonoidi, vitamina C, magnesio, potassio, calcio, ferro, zinco, selenio, manganese, cobalto, vitamine del gruppo B, lipidi, proteine e fibre.

A che cosa serve
Le bacche di Goji sono conosciute da circa 2.500 anni dalle popolazioni orientali, che le utilizzano come alimento o medicinale. Uno studio americano ha dimostrato che questi frutti hanno il più alto potere antiossidante fra tutti gli alimenti vegetali conosciuti e quindi vengono utilizzati per prevenire lo stress e i danni dovuti all’invecchiamento. Sono riconosciute anche le proprietà antinfi ammatorie date dai fl avonoidi, la funzione prebiotica dovuta alle vitamine del gruppo B e alle fi bre (con conseguente stimolazione del sistema immunitario), e l’azione antidegenerativa della macula (la zona centrale della retina) da attribuire al carotenoide zeaxantina.

Al naturale o in succo

 - 

Vari sono i metodi di assunzione: le bacche essiccate (fi no a 20-25 grammi al giorno) si possono ingerire da sole o associate a yogurt, latte, macedonie o cereali; il succo puro al 100 per cento (circa 20 millitri) si può diluire con acqua o frullati di frutta fresca; dell’estratto di Goji in capsule se ne possono prendere 1 o 2 al giorno. Da evitare per chi assume anticoagulanti orali (warfarin).

Pubblicità
Edicola San Paolo