logo san paolo
giovedì 21 marzo 2019
 

Pollo alla cacciatora


Proposto da: - Ristorante del Belbo da Bardòn, San Marzano Oliveto (Asti)

Ingredienti - 4 persone

Un pollo ruspante, pronto per la cottura, 2 peperoni (uno rosso e uno giallo), 4-5 pomodori da salsa, 2 coste di sedano, 3-4 carote, 3-4 cipolle, un ciuffetto di basilico, un rametto di rosmarino un bicchiere di vino bianco secco, brodo di carne, olio extravergine di oliva, sale, pepe un cucchiaio di zucchero semolato

Tempo di esecuzione:
un’ora e 40 minuti

Pollo alla caccatora (Archivio Giunti/Barbara Torresan).
Pollo alla caccatora (Archivio Giunti/Barbara Torresan).

1: Fate imbiondire in una capace pentola le cipolle e il rosmarino tagliati fini. Quando il tutto sarà bello dorato, mettete il pollo in cottura dopo averlo fatto a pezzi.

2: Intanto che il contenuto della pentola rosola, mondate e tagliate le coste di sedano, le carote e i peperoni.

3: Brasate il pollo con il vino. Consumato questo, versate due o tre bei mestoli di brodo e mescolate. A metà cottura (dopo 35-40 minuti) aggiungete le verdure, salate e pepate.

4: Mentre la cottura procede, sbucciate e tagliate i pomodori. Aggiungete lo zucchero e il basilico e mescolate con molta attenzione.

5: Quando il pollo sarà quasi cotto unite i pomodori conditi con lo zucchero e il basilico, e servitelo (volendo anche tiepido) mettendo in risalto le verdure che compongono il piatto.

Curiosità

Un cavallo di battaglia della cucina casalinga, di probabile origine emiliana ma diffuso, sino a non molti anni fa, in tutto il Nord Italia.

Pubblicità
Edicola San Paolo