logo san paolo
mercoledì 20 marzo 2019
 

Triglie baffute del golfo al limone e origano


Proposta da: - Il Baracchio, Manfredonia (Foggia)

Ingredienti - 4/6 persone

12 triglie di circa un etto l’una, 2 spicchi di aglio, un limone, olio extravergine di oliva, sale 2 cucchiaini di origano del Gargano essiccato, pepe bianco (facoltativo)

Tempo di esecuzione: 45 minuti

Triglie baffute del golfo al limone e origano (© Davide Gallizio)
Triglie baffute del golfo al limone e origano (© Davide Gallizio)

Ricetta:

 - 

1: Eviscerate, desquamate, lavate e asciugate le triglie.

2: Disponetele in una teglia da forno e conditele con olio, aglio, origano, succo di limone, sale e, a piacere, pepe appena macinato. Aggiungete mezzo bicchiere d’acqua, infornate a 180°C e lasciate cuocere una mezz’ora, avendo cura di bagnare un paio di volte la superficie dei pesci con il fondo di cottura (attenzione a non farlo restringere troppo).

Curiosità:

Le triglie presenti nei nostri mari sono di due varietà: di scoglio e di fango. Entrambe pregiate, la prima è generalmente preferita per il profilo organolettico più spiccato. Molto deperibili, devono essere consumate freschissime, spesso sfilettate per eliminare buona parte del ricco corredo di spine. Seguendo la ricetta acquisteranno un bel colore rosso vivo: servitele molto calde, accompagnandole con fette di pane pugliese. Il golfo di provenienza delle triglie è naturalmente quello di Manfredonia.

Pubblicità
Edicola San Paolo